Diritto e Fisco | Articoli

Polizza auto: che succede se alla scadenza dell’Rc non rinnovo subito l’assicurazione?

6 maggio 2014


Polizza auto: che succede se alla scadenza dell’Rc non rinnovo subito l’assicurazione?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 6 maggio 2014



Cosa accade se alla scadenza dell’Rc non rinnovo immediatamente la polizza?

 

L’impresa di assicurazione è tenuta ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno 30 giorni e, nel contempo, a mantenere comunque operante la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza oppure fino al quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto stesso.

Lo sottolinea la Circolare del 14 febbraio 2013 a firma del Ministero dell’Interno, con cui sono stati diffusi alcuni importanti chiarimenti in merito al tacito rinnovo delle polizze assicurative.

In particolare, poiché la nuova normativa prevede espressamente “estensione della copertura assicurativa alla scadenza annuale per un limitato periodo di quindici giorni dalla scadenza”, l’assicurato, in attesa di sottoscrivere altro contratto in tempo utile, durante tale periodo può continuare a esibire il certificato ed il contrassegno scaduti.

 

Cos’è il certificato di assicurazione?

L’assicurazione obbligatoria Rc Auto è il documento, rilasciato dall’assicuratore, che attesta l’adempimento dell’obbligo di assicurazione.

Il certificato di assicurazione è in grado di dimostrare che l’auto è assicurata e che  quindi si è in regola con le disposizioni di legge. Esso viene rilasciato al momento del pagamento del premio insieme al contrassegno e alla Carta Verde.

Dal certificato deve risultare, tra l’altro, il periodo di assicurazione per il quale l’assicurato ha pagato il premio.

È obbligatorio tenerlo a bordo del veicolo a disposizione per eventuali controlli.

Attenzione ai tagliandi falsi. Negli ultimi anni si sono moltiplicate le truffe da parte di finte assicurazioni che, talvolta con la complicità degli automobilisti, diffondono documenti contrattuali falsi.

Sul Certificato di assicurazione saranno riportati: il periodo per il quale è stato pagato il premio e quindi il periodo per il quale sarà operativa la copertura di responsabilità civile; i dati del contraente; il numero di polizza, la targa e la tipologia di veicolo; il premio che è stato pagato; la data e l’ora di pagamento del premio; i dati identificativi della compagnia.

Il solo possesso di questo documento da parte dell’assicurato, obbliga l’assicuratore nei confronti dei terzi per gli eventuali danni arrecati. Ai terzi non potranno essere opposte eccezioni.

note

[1] L. n. 40/2007.

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI