Tech | Articoli

VPN: cos’è e a cosa serve?

17 Giugno 2021 | Autore:
VPN: cos’è e a cosa serve?

Come proteggere la propria privacy online ed evitare gli attacchi dei cybercriminali.

L’Italia continua ad essere sotto il tiro dei cybercriminali. È tra i Paesi più colpiti al mondo da malware e ransomware, secondo i dati emersi dal report del 2020 di Trend Micro Research, “A Constant State of Flux: Trend Micro 2020 Annual Cybersecurity Report”.

Nel corso del 2020, a livello mondiale, l’Italia è risultata il quinto Paese più colpito dai macro malware, il settimo per gli attacchi malware e l’undicesimo per gli attacchi ransomware. Basti pensare alle numerose minacce arrivate tramite e-mail, ai messaggi spam legati al Covid-19, alle app malevole, ai tentativi di truffa di tipo Bec (Business email compromise), agli attacchi di credential stuffing, agli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) con campagne di spam su larga scala o ad altri cybercrime.

Come proteggere la propria identità online ed evitare gli attacchi dei cybercriminali? Come scaricare app, accedere a siti Web e a piattaforme di intrattenimento da qualsiasi parte del mondo senza il rischio di incappare nella rete degli hacker? Con una connessione VPN. Cos’è e a cosa serve? La VPN (acronimo di Virtual Private Network) è una «rete privata virtuale» che garantisce all’utente sicurezza e privacy online.

Quando conviene utilizzare una connessione VPN? I vantaggi di una rete privata virtuale sono numerosi, specialmente se usi Wi-Fi pubblici; desideri mascherare la tua posizione online e nascondere il tuo indirizzo IP; intendi crittografare i tuoi dati; vuoi accedere a contenuti bloccati; sei un appassionato di giochi online.

Come configurare una connessione VPN? L’uso di una rete privata virtuale è legale? Per saperne di più, prosegui nella lettura. Risponderemo a queste e a tante altre domande. Ma procediamo con ordine e scopriamo quali sono i Paesi maggiormente esposti ai crimini informatici.

Crimini informatici: quali sono i Paesi più colpiti?

Quali sono le condizioni che aumentano la probabilità di essere vittime di un crimine informatico? I cybercriminali prendono di mira i Paesi sviluppati dotati di tecnologie avanzate, con un alto livello di urbanizzazione e digitalizzazione, un reddito elevato, un maggiore tasso di criminalità complessivo. Sono queste le condizioni che aumentano il rischio informatico. Invece, i Paesi con un reddito basso e un minore livello di digitalizzazione sono meno esposti alla criminalità informatica.

NordVPN e Statista hanno collaborato all’elaborazione del Cyber risk index (Cri), l’indice di rischio informatico che misura il pericolo di esposizione ai crimini informatici in base al Paese di residenza.

Più alto è il Cyber risk index, maggiore è il rischio di essere colpiti dai cybercriminali. Su una scala da 0 a 1, in foto, puoi trovare i 50 Paesi più esposti ai crimini informatici. L’Italia presenta un rischio moderato di 0.500, classificandosi alla 24° posizione.

VPN: cos’è e a cosa serve?

Come ti ho già anticipato, la VPN è una rete privata virtuale che consente di crittografare il traffico Internet e proteggere la propria identità online. I vantaggi di una VPN sono numerosi. Vediamoli più da vicino e scopriamo come evitare gli attacchi informatici durante la navigazione Internet.

Probabilmente, qualche volta ti sarà capitato di collegarti ad una rete Wi-Fi pubblica. Sapevi che il rischio di essere esposti ai cybercrimes è più elevato? Gli hacker possono impossessarsi facilmente dei tuoi dati quando sei connesso ad hotspot pubblici. Tuttavia, c’è un modo per proteggere i tuoi dati personali e la tua privacy. Come? Usando un servizio VPN per dispositivi mobili. Potrai così configurare una rete privata virtuale su smartphone e tablet.

Come evitare di essere tracciati e monitorati dalle agenzie governative? Come evitare la raccolta delle attività di navigazione, dei messaggi, dei post sui social network e di altri dati privati? Anche stavolta la risposta è: con una connessione VPN. Grazie alla crittografia del traffico e al mascheramento dell’indirizzo IP, potrai avere una protezione costante del tuo traffico Internet e dei tuoi dati personali. È utile se sei connesso da casa o dal tuo posto di lavoro oppure se sei in viaggio.

Desideri usare servizi di streaming e social network anche all’estero? Grazie ad una VPN è possibile modificare il proprio indirizzo IP e reindirizzare la propria connessione a Internet attraverso un server remoto.

Magari, ami trascorrere il tempo libero giocando online. Il rischio, però, è l’esposizione a possibili attacchi DDoS.

Come funziona una VPN?

Il server VPN identifica l’utente autenticando il client ed applica un protocollo di crittografia a tutti i dati inviati e ricevuti, creando così un percorso protetto in cui i dati  sono al sicuro durante il trasferimento. In questo modo, arriveranno a destinazione senza che nessuno possa accedervi.

VPN: è legale?

Arriviamo ora agli aspetti giuridici. Le VPN possono essere usate legalmente in molti Paesi. In Italia, ad esempio, è legale utilizzare una rete privata virtuale per la propria navigazione su Internet, a condizione che non venga usata per perseguire scopi illeciti (ad esempio, per attacchi hacker o per siti con contenuti illegali, come quelli pedopornografici). In altri Paesi (come la Cina, la Corea del Nord o la Russia), invece, è stato vietato l’utilizzo di una VPN, in quanto sfugge alle censure ed ai controlli governativi. Qui, l’uso di reti private virtuali costituisce un illecito punito con sanzioni pecuniarie considerevoli.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Informazioni davvero interessanti. Ho letto su questo stesso sito di diversi attacchi dei cybercriminali durante la pandemia, ho letto di truffe sulle e-mail, sugli smartphone, sulle app (in particolare, ricordo di aver letto di un’applicazione che si spacciava come una nuova versione rosa di WhatsApp). E’ importante sapere come una VPN ti può evitare queste seccature e ti consente di navigare in sicurezza tenendo i tuoi dati al riparo degli hacker e dei malintenzionati

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube