Diritto e Fisco | Articoli

Come rinnovare la patente in anticipo

21 Settembre 2021 | Autore:
Come rinnovare la patente in anticipo

Non è necessario attendere la scadenza del permesso di guida per rinnovarlo: puoi farlo anche prima, rispettando un periodo di tempo determinato e seguendo l’iter ordinario.

Devi recarti per lavoro all’estero dove dovrai rimanere per almeno un anno. Prima di partire, vuoi lasciare sistemata ogni cosa, compreso il rinnovo del permesso di guida, che ti scade quando sarai già fuori dall’Italia. Come puoi rinnovare la patente in anticipo? La procedura da seguire è identica a quella ordinaria, non essendoci alcuna differenza tra le due. Devi solo rispettare un termine ben preciso.

Più semplicemente, la patente può essere rinnovata in anticipo a partire da 4 mesi prima della data di scadenza riportata sul documento. Non puoi farlo prima di questo periodo perché il sistema informatico della Motorizzazione civile ne impedisce l’acquisizione dei dati.

Peraltro, il rinnovo della patente ha scadenze diverse in base alla categoria posseduta e all’età del conducente. Infatti, la patente B va rinnovata ogni 10 anni, se il titolare ha meno di 50 anni; ogni 5 anni, se ha un’età compresa tra i 50 e i 70 anni; ogni 3 anni, se ha tra i 70 e gli 80 anni; ogni 2 anni, se supera gli 80 anni.

La patente C si rinnova ogni 5 anni fino a 65 anni di età del conducente, ogni 2 anni se il conducente ha più di 65 anni.

La patente D si rinnova ogni 5 anni fino a 60 anni di età del conducente, ogni anno se il conducente ha più di 60 anni. Durate inferiori possono essere stabilite dalla Commissione medica locale in funzione di particolari patologie o a seguito di provvedimenti relativi alla guida in stato di ebbrezza da alcol o sostanze stupefacenti. Per sapere come puoi rinnovare la patente in anticipo, prosegui nella lettura.

Scadenza patente: come si stabilisce il termine?

A far data dal 19 gennaio 2013, per le patenti di categoria B, la scadenza coincide con la data del compleanno dell’intestatario del permesso. Detta regola si applica solo alle patenti rilasciate o rinnovate dopo tale data.

La regola del compleanno, invece, non si applica alle patenti di categoria C e D.

La scadenza della patente è comunque riportata al punto 4b del documento di guida.

Come si rinnova la patente in anticipo?

Il rinnovo in anticipo della patente consiste in una visita per l’accertamento dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida da parte di uno dei medici abilitati previsti dall’articolo 119 del Codice della strada.

A tal fine, puoi recarti presso un medico:

  • dell’Azienda sanitaria locale territorialmente competente (Asl);
  • dei Servizi di base del distretto sanitario di appartenenza;
  • dei Servizi sanitari delle Ferrovie dello Stato;
  • militare;
  • della Polizia di Stato;
  • del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco;
  • del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

L’accertamento dell’idoneità alla guida può essere effettuato anche dai medici militari in pensione e da altri medici non più appartenenti alle strutture indicate, se autorizzati, che abbiano svolto, per un certo numero di anni, tale attività.

Questi stessi medici operano pure presso le agenzie di pratiche auto.

Se sei titolare di una patente speciale di mutilato ed invalido fisico o di una patente di categoria C o D, al superamento di alcuni limiti di età, l’accertamento dell’idoneità per il rinnovo del permesso di guida viene effettuato da una delle Commissioni mediche locali, costituite presso le Aziende sanitarie locali di ogni capoluogo di Provincia.

Rinnovo della patente in anticipo: documentazione

Per rinnovare il permesso di guida in anticipo devi presentare un’apposita documentazione, che comprende:

  • la ricevuta di pagamento della visita medica, i cui costi e le cui modalità variano a seconda della struttura medica e della categoria di patente da rinnovare;
  • l’attestazione del versamento di 10,20 euro sul conto corrente postale n. 9001;
  • l’attestazione di versamento di 16,00 euro sul conto corrente postale n. 4028;
  • una fotografia recente in formato tessera, o meglio ancora, in formato jpg.

Altresì, devi depositare la tua firma che verrà riprodotta sulla nuova patente.

I bollettini prestampati per i versamenti sono disponibili presso gli uffici postali e gli uffici della Motorizzazione civile.

Rinnovo patente in anticipo: cosa succede dopo la visita medica?

All’esito positivo della visita medica effettuata per il rinnovo della patente in anticipo, il medico trasmette al ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, telematicamente, il suo certificato e la predetta documentazione nonché inserisce la tua fotografia e la tua firma in formato digitale nel Portale dell’automobilista. Quindi, stampa la ricevuta di avvenuta conferma di validità e te la consegna.

Con questa ricevuta potrai circolare solo sul territorio italiano e fino al ricevimento della nuova patente.

Successivamente, il ministero invia il nuovo permesso di guida all’indirizzo indicato in sede di rinnovo, tramite posta assicurata con spese a tuo carico. Puoi indicare anche un indirizzo di recapito diverso da quello di residenza.

Mancato recapito della patente rinnovata in anticipo: che fare?

Se non ricevi la patente rinnovata in anticipo entro 15 giorni dalla data della visita medica, puoi contattare:

  • il numero verde 800979416 di Poste italiane, disponibile a qualsiasi ora e 7 giorni su 7, con risponditore automatico, per informazioni di dettaglio riguardanti la spedizione;
  • il numero verde 800232323 del ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, e il sabato dalle 8 alle 14, con un operatore, per conoscere il numero dell’assicurata con la quale è stata spedita la patente.

In alternativa puoi inviare un’email al ministero all’indirizzo uco.motorizzazione@mit.gov.it, nella quale devi specificare: nome, cognome, luogo e data di nascita, numero patente, data della visita medica. Inoltre, devi allegare la copia della ricevuta della visita e indicare un eventuale indirizzo di recapito alternativo (completo di provincia, cap, nome e cognome presente sul citofono se diverso dal proprio).

Se non è stato possibile consegnare la patente, il documento viene restituito al ministero ed annullato. In tal caso dovrai richiedere la creazione e l’invio di una nuova patente, telefonando al numero verde sopra indicato oppure inviando un’email all’indirizzo uco.motorizzazione@mit.gov.it.

Per avere maggiori dettagli sulla procedura di consegna della patente rinnovata puoi accedere al sito Patentiviaposte.it.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. La scadenza della mia patente (B) è a Gennaio 2022 in concomitanza del mio compleanno; ma perdurando lo stato di emergenza fino al 31/12/21 tutti i documenti (salvo ulteriori proroghe) sono validi fino al 31/03/22 (quindi anche la patente).
    Se io faccio il rinnovo a marzo (quando ho già compiuto 75 anni) fino a quando sarà valida? Se la validità dura 3 anni dal rinnovo; a gennaio del 2025 i 3 anni non sono ancora passati; per cui, dato che la scadenza deve coincidere con la data del compleanno la scadenza dovrebbe “slittare” a gennaio 2026. è corretto questo ragionamento? oppure sono in errore. Grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube