Diritto e Fisco | Articoli

Carta d’identità cartacea rotta a metà

25 Settembre 2021 | Autore:
Carta d’identità cartacea rotta a metà

Se il tuo documento d’identità si è deteriorato, devi sostituirlo con un duplicato.

Fra qualche giorno, dovrai recarti per lavoro in Francia e, solo ora, ti sei accorto che il tuo documento di identità è strappato, quindi, non puoi utilizzarlo per l’espatrio. Infatti, affinché sia considerato valido ai controlli in aeroporto, il documento deve essere leggibile ed integro in ogni sua parte, anche se nella prassi spesso gli addetti chiudono un occhio. Cosa fare visto che la tua carta d’identità cartacea è rotta a metà? È inutile tentare di ripararla con lo scotch perché tale intervento non serve a conferirle alcun valore legale; più semplicemente, devi chiedere il duplicato della carta d’identità in Comune.

Possedere un documento d’identità idoneo non è importante solo per poter espatriare in Europa – negli altri viaggi fuori dall’Unione Europea devi essere in possesso del passaporto – ma, soprattutto, perché consente di identificarti in quanto riporta il tuo nome e cognome, il luogo e la data di nascita, la residenza.

La carta d’identità ha una validità decennale e, alla scadenza, puoi rinnovarla. A tal proposito, considera che il documento scade sempre nel giorno del tuo compleanno; quindi, se sei nato il 26 agosto, dovrai rinnovarlo ogni 26 agosto alla scadenza del decennio.

Negli ultimi anni, la carta d’identità cartacea è stata sostituita da quella elettronica, in formato tessera, che riporta anche il codice fiscale del titolare. Pertanto, se richiedi oggi il rilascio del documento di identità, otterrai quello elettronico.

Vi sono comunque delle ipotesi in cui ti viene rilasciata la carta di identità cartacea ovvero nei casi di reale e documentata urgenza per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale, partecipazione a concorsi o gare pubbliche.

Carta d’identità cartacea rotta a metà: va sostituita?

La legge prevede la procedura di sostituzione del documento di identità ed il rilascio del duplicato quando quello originario si sia deteriorato per l’usura oppure per altri accadimenti che lo hanno reso in tutto o in parte inutilizzabile.

La carta d’identità cartacea strappata a metà, rotta o logorata rientra tra i casi in cui va chiesta la sua sostituzione e non il rinnovo che, invece, spetta solo se tale documento è scaduto.

Di solito, il deterioramento è un accadimento proprio della carta di identità cartacea; tuttavia, può riguardare anche la carta di identità elettronica. In caso di deterioramento della carta d’identità (cartacea o elettronica), è possibile richiederne la sostituzione.

Carta d’identità cartacea rotta: come si ottiene il duplicato?

Per ottenere la sostituzione del documento d’identità cartaceo rotto con il duplicato, devi recarti presso l’ufficio anagrafe del tuo Comune di residenza o di un Comune diverso.

A tal fine, devi presentare la seguente documentazione:

  • la carta di identità deteriorata;
  • tre fotografie formato tessera frontali, uguali e recenti, a mezzo busto e a capo scoperto, tranne se la copertura del capo è imposta da motivi religiosi, purché il tuo viso sia ben visibile;
  • un documento di riconoscimento in corso di validità diverso dalla carta di identità (ad esempio, il passaporto o la patente). Se non hai altri documenti di riconoscimento idonei, devi presentarti in Comune accompagnato da due testimoni maggiorenni che dovranno esibire i propri documenti di riconoscimento in corso di validità.

Quali sono i tempi, i costi e la validità del duplicato?

Il rilascio del duplicato della carta di identità avviene immediatamente, se è in formato cartaceo, mentre devi aspettare una settimana dalla richiesta, se è in formato elettronico. In quest’ultimo caso, il documento viene inviato con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo che hai indicato al momento della richiesta. Puoi anche ritirarlo presso l’ufficio anagrafe, di persona oppure delegando per iscritto una persona di tua fiducia.

Se hai presentato la richiesta presso un Comune diverso da quello di residenza, i tempi si allungano in quanto devi attendere il nulla osta al rilascio da parte dell’Ente comunale ove risiedi.

I costi per la sostituzione del documento d’identità deteriorato sono pari a:

  • 16,79 euro a titolo di spese di emissione (ovvero 13,76 + Iva);
  • 5,42 euro come diritti, di cui 5,16 euro per diritti fissi e 0,26 euro per diritti di segreteria;
  • 5,16 euro per diritto fisso.

Il duplicato della carta di identità ha la stessa scadenza di quella originaria.

Cos’è la carta d’identità al volo?

Da qualche anno, l’aeroporto di Fiumicino ha attivato un servizio molto utile per i viaggiatori che si accorgono di essere in possesso di una carta d’identità, cartacea o elettronica, deteriorata.

Lo sportello di “Carta di identità al volo” è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 15.30. Puoi usufruire del servizio se devi partire entro 7 giorni dalla richiesta e all’uopo devi presentare la carta di identità deteriorata e tre fototessere.

Il rilascio del duplicato del documento di identità avviene secondo l’ordine delle partenze; quindi, si dà la precedenza alle tratte più imminenti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube