Diritto e Fisco | Articoli

È vietato fumare in condominio?

13 maggio 2014 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 maggio 2014



L’amministratore deve esporre i cartelli col divieto di fumo ed è personalmente responsabile in caso di violazione; anche i singoli condomini sono liberi di denunciare alle autorità competenti la violazione del divieto di fumo nei locali chiusi condominiali.

Ormai tutti sanno – o dovrebbero sapere – che non si può violare il divieto di fumo nei locali pubblici (per esempio: una pubblica amministrazione) o aperti al pubblico (per esempio: un cinema, una scuola). Addirittura, proprio qualche settimana fa la Cassazione ha riconosciuto il risarcimento al lavoratore dipendente per il fumo passivo inalato durante le ore di servizio (leggi “Fumo passivo nel luogo di lavoro”).

Di converso, posto che ciascuno può fare ciò che vuole nella propria casa, non vi è alcun limite a sigarette, pipa e sigari all’interno delle quattro mura domestiche. E ciò, purtroppo, anche in presenza di bambini (il dovere di rispettare la salute della prole richiederebbe maggiore severità anche su questo fronte: senonché è difficile pensare a un figlio che denunci il proprio genitore).

Ma cosa ne è degli spazi condominiali? Si può fumare nelle scale, nel giardino o nel garage? Come noto, le aree condominiali sono in comunione e ciascuno le può usare liberamente (purché non ne alteri la destinazione e non ne impedisca pari uso anche agli altri condomini).

In verità, il divieto di fumare [1] si applica anche ai locali chiusi dei condomini come, per esempio, androne, scale, ascensore.

Il Ministro della Salute [2] ha chiarito che il divieto è motivato dall’indubbia esigenza di garantire, anche in ambito condominiale, la tutela della salute dal fumo passivo.

Questi spazi, infatti, non possono essere equiparati ad un’abitazione privata, in quanto frequentati da condomini e da altre persone (per esempio, portiere, addetti alla manutenzione degli impianti, portalettere) che vi svolgono la propria attività lavorativa e alle quali dev’essere estesa e garantita la tutela prevista dalla legge.

Da ciò deriva che l’amministratore è tenuto a esporre nell’androne, sulle scale e nell’ascensore i cartelli che prescrivono il divieto di fumo e a vigilare sulla sua osservanza. Nessuno, quindi, potrebbe fumare durante un’assemblea di condominio che si tenga nel garage, in una sala condominiale o, peggio, nelle scale. Addirittura, se l’amministratore non lo vieta ne potrebbe rispondere personalmente, anche con delle sanzioni.

I condomini e i frequentatori del fabbricato, per parte loro, possono “bacchettare” i trasgressori al rispetto del divieto e, in caso di inosservanza, segnalare la violazione alle autorità competenti.

La Corte di Cassazione [3] ha stabilito che, se le immissioni di fumo di sigaretta provenienti dal sottostante bar superano la normale tollerabilità, l’inquilino del soprastante appartamento può chiedere il risarcimento del danno non patrimoniale.

note

[1] Introdotto dalla l. n. 3 del 16.01.2003.

[2] Ministero della Salute,  nota n. 1505 del 24.01.2005.

[3] Cass. sent. n. 7875 del 31.03.2009.

Autore immagine: 123rf.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

16 Commenti

  1. c’è un limite entro il quale non si può fumare di fronte all’ingresso comune di un condominio?

  2. perchè l’amministratore del mio condominio mi vieta di fumare sul balcone di casa mia, nonostante io non butto le cicche di sigaretta dal balcone ma le spengo in un bicchiere riempito con acqua?

  3. io ho un condomino che abita al 2° piano che quando scende durante la sua asceesa accende un sigaro .. fino all’andrione …
    l’odore nauseabondo, rimane per ore e tra l’altro chiude anche il portone non facendo areare nemmeno lo stesso…
    preciso che ci siamo altre famiglie che usiamo la stessa uscita .. visto che non ci sono altre vie ..ma non ha rispetto ne delle norme e rispetto per gli stessi condomini che abitiamo nello stesso stabile .
    come possiamo intervenire , sia legalmente , che pacificamente?

  4. IO ABITO IN CONDOMINIO E COLUI CHE ABITA SOTTO DI ME FUMA ANCHE SE HANNO UN BAMBINO APPENA NATO E CI SONO MINORI CHE ABITANO LI. PURTROPPO IL FUMO MI ARRIVA IN CASA E IO HO AVUTO PROBLEMI NEL PASSATO AVENDO UN GENITORE CHE FUMAVA. MIA MOGLIE SOFFRE DI ASMA E CONTINUA AD VERE PROBLEMI RESPIRATORI. POSSO FARMI RIVALERE IN QUALCHE MODO VISTO CHE L’AMMINISTRATORE DICE CHE NON C’EE NESSUNA LEGGE CHE VIETA DI FUMARE IN CASA? HO MANDATO MOLTE MAIL MA DA PARTE DELL’AMMINISTRATORE NON C’E’ STATO NESSUNA RISPOSTA. CHIEDO COSA POTER FARE PE TUTELARE LA MIA SALUTE E QUELLA DI MIA MOGLIE. GRAZIE

  5. i miei vicini gestiscono un asilo nido privato e ogni ora fumano una sigaretta sul loro balcone e io non posso tenere le finestre aperte perchè entra in casa l’odore…cosa posso fare?

  6. i miei vicini di casa fumano sul balcone e il fumo mi entra in casa … posso cheidere loro di fumare entro le loro mura domestiche?
    che mezzi ho per far valere il mio diritto di non subire fumo passivo?

    1. Buon giorno, io ho lo stesso suo problema è pur avendolo fatto presente all’amministratore non ho avuto risposta. Le hanno saputo dare dei consigli? Grazie . Michela

  7. UN CONDOMINO CHE VUOLE DENUNCIARE UN TRASGRESSORE DEL DIVIETO DI FUMO NELVANO SCALA DEL PALAZZO, A CHI SI DEVE RIVOLGERE? CHI E’ L’AUTORITA’ PREPOSTA PER MULTARE IL TRASGRESSORE?

    1. nel mio palazzo vi e’ uno che fuma dentro la propria abitazione ma questa e’ frequentata da gente il problema si pone quando questi escono dal portone di casa facendo uscire il fumo nel vano scale e’ una cosa insopportabile come mi devo contenere con questo personaggio gia l’amnistratore e’ a conoscenza ma non ci sente come si puo oviare a questo grazzie

  8. SALVE VOLEVO SAPERE IN MERITO AL FUMO FACCIO PARTE DI UN CONDOMINIO DISTRIBUITO IN PIANO TERRA SE NON CHE LE MIE FINESTRE SONO ADIACENTI AD UN SPAZIO ALL’APERTO SEMPRE CONDOMINIALE MA CON CONDOMINI FUMATORI CHE CI ABITANO DOVE OGNI GIORNO PIU’ DI 4 PERSONE PERSONE FUMANO LIBERAMENTE FREGANDOSENE DEL FUMO CHE ATTRAVERSA LE FINESTRE ED ENTRA DENTRO LA MIA ABITAZIONE ANCHE AVENDO DEI FIGLI MINORI,LA MIA DOMANDA E’ IN MERITO ALLA MEDESIMA COME POSSO COMPORTAMI ANCHE SE CON PARECCHIE SOLLECITAZIONI I MIE CONDOMINI SONO MENEFREGHISTI ALLA SITUAZIONE

  9. Buongiorno, abito in un condominio di 5 famiglie e, nello stesso mio pianerottolo risiede una donna che da due anni si siede nella scala immediatamente e prospiciente al mio ingresso, fumando come una turca, favorendo palesemente l’entrata dello stesso nella mia abitazione e spargendone l’odore terribile in tutta l’area. Le ho chiesto gentilmente di non fumare più ma lei se ne frega e continua imperterrita. A chi posso rivolgermi per ottenere il dovuto rispetto e un po’ di educazione? Grazie

  10. Buongiorno abito con mia moglie in un condominio con un piano rialzato e altri 2 piani con altre 3 famiglie.
    Sullo stesso mio pianerottolo vive una famiglia dove i due adulti fumano. Per non fumare in casa gli stessi si recano su un terrazzo comune, al piano rialzato, a fumare. Essi fumano sotto il mio balcone per cui tutto il loro fumo passivo mi entra in casa. Come posso fare? Grazie

  11. io ho un ragazzo con invalidita e nel condominio dove abito fumano in ascensore e mio figlio ke nn puo camminare deve scendere a piedi xke in ascensore puzza .. i cani prendono l ascensore e mio figlio no….e per altro lamministratrice ha messo cartelli su tutte le finesrtre ke nn si puo aprire x ragione di sicirezza
    e nn vieta il fumo

  12. Buongiorno, i signori che abitano sotto di me fumano tutto il giorno fuori in balcone, io non posso più aprire le finestre perché invece di far entrare aria pulita mi entra il fumo in casa. Ma non si può far nulla? ho un bambino di due anni al quale non vorrei far respirare fumo passivo.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI