Diritto e Fisco | Articoli

Come deve comportarsi in casa la badante?

10 Luglio 2021
Come deve comportarsi in casa la badante?

La mia badante lascia sempre accesa una candela nella sua stanza. Cosa posso fare per evitare questa situazione di pericolo?

Occorre subito dire che il contratto collettivo nazionale relativo al lavoro domestico non contiene norme che disciplinano casi accostabili al suo.

La legge però (cioè l’articolo 2104, 2° comma, del Codice civile) impone ai lavoratori dipendenti di osservare le disposizioni impartite dal datore di lavoro per quanto attiene l’esecuzione e la disciplina del lavoro.

Di recente, la Corte di Cassazione ha chiarito (sentenza n. 663 del 12 gennaio 2018) che questa norma impone al lavoratore di essere diligente nel rispettare le direttive impartite dal datore di lavoro anche con riferimento all’assunzione di responsabilità collegate alle specifiche mansioni svolte (che nel caso di una badante sono essenzialmente quelle di una assistenza più o meno intensa nei confronti di una persona anziana e/o non autosufficiente e, quindi, di una attività volta a tutelare e non a mettere in pericolo la salute, l’integrità fisica e la vita della persona assistita).

Detto questo, è possibile infliggere al lavoratore una sanzione disciplinare (secondo le regole stabilite nel contratto collettivo nazionale applicabile) per le infrazioni commesse nello svolgimento delle proprie mansioni (ivi compreso il mancato rispetto delle direttive impartite dal datore di lavoro per ciò che attiene l’esecuzione e la disciplina del lavoro).

La sanzione disciplinare deve essere proporzionata all’infrazione commessa (il contratto collettivo nazionale prevede le seguenti sanzioni: rimprovero, censura scritta, sospensione dal lavoro e dalla retribuzione per un numero di giorni massimo, licenziamento disciplinare).

Oppure, considerato che il rapporto di lavoro domestico può cessare senza dover fornire alcuna motivazione (come prevede il contratto collettivo nazionale), il datore di lavoro della badante (lei o sua madre) può licenziarla in qualsiasi momento rispettando soltanto il termine di preavviso previsto sempre dal contratto collettivo nazionale applicabile.

In alternativa a tutto questo, mi permetto di consigliare (se si vuole comunque conservare un buon rapporto con questa badante e non si ha intenzione di licenziarla) di trovare una soluzione concordata che potrebbe essere una delle seguenti:

  • l’uso di candele votive elettriche
  • oppure l’installazione di un dispositivo per il controllo dei fumi esistenti in casa (ne esistono modelli di costo assai contenuto che potrebbe essere la stessa badante ad acquistare).

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube