Diritto e Fisco | Articoli

Danno da incidente con auto senza assicurazione: chi paga?

5 Luglio 2021 | Autore:
Danno da incidente con auto senza assicurazione: chi paga?

Chi si fa carico dell’indennizzo in caso di sinistro provocato da chi non ha la polizza Rc Auto? Chi guida senza copertura ha diritto al risarcimento?

In teoria, un’auto priva di assicurazione Rc non potrebbe nemmeno uscire dal garage. C’è, però, chi rischia lo stesso, pensando che la sfortuna sia sempre patrimonio degli altri. Magari utilizza poco la macchina, giusto per quelle quattro commissioni che gli servono per sopravvivere (il supermercato, la posta, la banca e poco più) e per risparmiare decide di non rinnovare più la polizza obbligatoria e di affidarsi a qualche santo in Paradiso ogni volta che esce di casa. Fino a quando la legge delle probabilità gli si rivolta contro e fa un incidente in cui qualcuno si fa male. Qui, vengono al pettine tutti i nodi: in caso di danno da incidente con auto senza assicurazione chi paga? Il conducente che ha voluto sfidare la sorte deve fare tutto di tasca sua, compresi il meccanico, le cure sanitarie della controparte e l’eventuale risarcimento?

Se il danneggiato non ha una compagnia di assicurazioni di riferimento a cui reclamare il risarcimento, può far capo al Fondo delle vittime della strada. Lo ha confermato recentemente la Cassazione con un’ordinanza [1]. Il che non significa che chi ha causato il sinistro con l’auto non assicurata la passi liscia: il Fondo può chiedergli nei 10 anni successivi di rimborsare quanto è stato versato a favore del danneggiato. Vediamo, quindi, chi paga il danno da incidente con auto senza assicurazione e come funziona il Fondo vittime della strada.

Auto senza assicurazione: cosa si rischia?

Come noto a tutti gli automobilisti (così, almeno dovrebbe essere), per poter circolare su una strada pubblica con la propria auto c’è bisogno di stipulare l’assicurazione obbligatoria, ovvero la polizza sulla responsabilità civile, la cosiddetta Rc auto. Questa assicurazione serve a risarcire il danno a terze persone rimaste coinvolte in un incidente causato dal conducente assicurato.

Tutte le altre polizze (furto e incendio, eventi atmosferici, vetri, ecc.) sono facoltative. Ma la Rc auto no, la copertura sulla responsabilità civile è obbligatoria. Altrimenti la macchina deve restare in garage o, comunque, in un luogo privato non adibito alla circolazione pubblica. Chi vuole uscire lo stesso senza assicurazione cosa rischia? Rischia di vanificare per un bel po’ di tempo quello che ha voluto risparmiare evitando la polizza: la multa prevista, infatti, va da 841 a 3.287 euro. Inoltre, scatta il sequestro del veicolo. Non importa che l’automobilista non assicurato non abbia provocato alcun incidente: basta una «paletta» ad un posto di controllo o di blocco. Se l’agente di polizia scopre che il conducente è a bordo di un’auto priva di polizza Rc, la sanzione è inevitabile.

Auto senza assicurazione: chi paga in caso di incidente?

Se, invece, la sfortuna vuole che chi guida l’auto senza assicurazione provochi un incidente con danni, la faccenda diventa più seria. Innanzitutto, c’è da distinguere tra questi due casi: che il proprietario del veicolo non abbia proprio voluto fare la polizza oppure che l’assicurazione sia scaduta e il proprietario della macchina non abbia avuto il tempo di rinnovarla o se ne sia scordato. In quest’ultimo caso, se l’assicurazione è scaduta da non più di 15 giorni, l’importo della sanzione si riduce del 25% e la compagnia pagherà, comunque, il danno alla controparte.

Se la polizza è scaduta da più di 15 giorni, il proprietario dell’auto non assicurata paga la multa piena, mentre il risarcimento del danno verrà garantito dal Fondo vittime della strada. Il quale, successivamente, busserà alla porta dell’automobilista non assicurato al fine di essere rimborsato. In pratica, secondo una recente ordinanza della Cassazione, chi subisce il danno ha la possibilità di chiedere il risarcimento al Fondo di garanzia.

Il Fondo vittime della strada ha 10 anni per chiedere il rimborso a chi ha causato l’incidente senza assicurazione, come ha chiarito sempre la Cassazione con una sentenza di qualche anno fa [2].

Incidente tra due auto non assicurate: chi paga?

Poniamo il caso che per una strana combinazione astrale tutte e due le auto coinvolte nel sinistro siano senza assicurazione. Chi paga il danno da incidente stradale? Chi ha provocato lo scontro non ha diritto a nulla, mentre i danni relativi all’altro veicolo, pur privo di copertura assicurativa, sono a carico del Fondo vittime della strada. Non solo: anche quando l’auto che provoca l’incidente è assicurata e quella che lo subisce non lo è, la compagnia di chi ha causato il sinistro dovrà risarcire il danno a chi è privo della polizza.

Secondo una sentenza del Giudice di Pace di Napoli [3], la compagnia assicurativa del responsabile del sinistro non può rifiutare la richiesta di indennizzo dall’altro conducente solo perché quest’ultimo non ha una polizza Rc auto e non può nemmeno denunciare all’autorità l’automobilista non assicurato, poiché la guida senza la polizza obbligatoria non è un reato denunciabile da privati.


note

[1] Cass. ord. n. 18831/2021 del 02.07.2021.

[2] Cass. sent. n. 930/2017.

[3] GdP Napoli sent. n. 5553/2015.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. “In quest’ultimo caso, se l’assicurazione è scaduta da non più di 15 giorni, l’importo della sanzione si riduce del 25% e la compagnia pagherà, comunque, il danno alla controparte.”
    Ritengo non giusto il concetto di cui sopra, se l’assicurazione non è scaduta da più 15 giorni NON si paga nulla.

    1. Concordo: non sussiste sanzione nei primi 15 giorni di scadenza.
      Non solo, se l’assicurazione viene riattivata dal 16° al 30° giorno dopo la scadenza la sanzione viene ridotta della metà (433,00 euro), con l’ulteriore riduzione del 30% se si paga entro i primi cinque giorni (303,10 euro).

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube