Diritto e Fisco | Articoli

Chi deve accettare con beneficio d’inventario?

6 Luglio 2021
Chi deve accettare con beneficio d’inventario?

Chi per legge è obbligato ad accettare l’eredità con riserva ossia con beneficio d’inventario?

Chi deve accettare con beneficio d’inventario? In un precedente articolo abbiamo visto a che serve l’accettazione dell’eredità con beneficio d’inventario. In quella sede, abbiamo anche spiegato che tale soluzione è rimessa alla libera scelta dell’erede. Tuttavia, in alcuni casi, quest’ultimo è obbligato dalla legge ad optare per tale regime. In pratica, l’alternativa che si pone è tra la rinuncia all’eredità e l’accettazione “con riserva”. Non c’è altra scelta. 

Il legislatore ha inteso dettare tale regola solo in casi eccezionali nell’ottica di tutelare maggiormente determinate categorie di eredi. Qui di seguito, ci occuperemo proprio di ciò e scopriremo chi deve accettare con beneficio d’inventario. Ma procediamo con ordine.

Chi deve accettare con beneficio d’inventario?

È obbligato ad accettare con beneficio d’inventario:

  • il minore;
  • il minore emancipato;
  • l’interdetto;
  • l’inabilitato;
  • il beneficiario di amministrazione di sostegno;
  • le persone giuridiche;
  • le associazioni;
  • le fondazioni;
  • gli enti non riconosciuti.

Accettazione eredità dei genitori per conto del minore

Nel caso del minore e del minore emancipato, in realtà, sono i suoi genitori (o chi esercita la responsabilità genitoriale) ad eseguire l’accettazione con beneficio d’inventario per conto suo. È necessario comunque ottenere prima l’autorizzazione del giudice tutelare. 

Si ritiene tuttavia che anche il minore emancipato autorizzato all’esercizio di un’impresa commerciale debba accettare con beneficio di inventario (in questo caso, senza autorizzazione giudiziale).

Al minore, una volta divenuto maggiorenne, è preclusa la possibilità di rinuncia all’eredità a suo tempo accettata per lui con beneficio d’inventario.

Accettazione eredità per interdetti e inabilitati 

Stesso discorso per quanto riguarda l’interdetto e l’inabilitato: in tal caso, l’accettazione con riserva viene eseguita rispettivamente dal tutore o dal curatore, previa autorizzazione del giudice tutelare.

L’accettazione pura e semplice non produce alcun effetto giuridico nei confronti dell’incapace. 

Il beneficiario di amministrazione di sostegno deve accettare l’eredità con beneficio di inventario, con l’assistenza dell’amministratore, solo se ciò è stato previsto dal decreto di nomina.

Accettazione eredità per persone giuridiche, associazioni, fondazioni ed enti

Ad eccezione delle società commerciali, le persone giuridiche, le associazioni, le fondazioni e gli enti non riconosciuti possono accettare un’eredità loro devoluta (per testamento) solo con beneficio di inventario.

Di conseguenza, se l’accettazione avviene senza beneficio o il procedimento con beneficio è divenuto inefficace, l’accettazione si ha come non avvenuta. Secondo alcune sentenze della Cassazione, il mancato compimento dell’inventario non determina un’irrimediabile situazione di decadenza dal diritto di accettare l’eredità, essendoci l’opportunità, nel termine prescrizionale di 10 anni, di accettare di nuovo l’eredità con beneficio di inventario.

L’obbligo non si applica alle fondazioni costituite per testamento con contestuale nomina dell’ente quale erede universale.


Facsimile richiesta di autorizzazione all’accettazione beneficiata di un minore.

AL GIUDICE TUTELARE DEL TRIBUNALE DI……………

Il/la sottoscritto/a ……………………………………………………………………………………………………………………………………… (generalità complete e residenza );

nella sua qualità di genitore, esercente la responsabilità genitoriale in via esclusiva e legale rappresentante del figlio minore ………………………………………………………………………………………………………………. (generalità complete ) seco convivente;

essendo defunto il proprio marito/moglie ………………………………………………. il ……………………………………………….

CHIEDE

di essere autorizzato ad accettare con beneficio di inventario, in nome e per conto del figlio minore …………………………………………………………, l’eredità morendo dismessa da ………………………………………….., nella quale sono ricompresi i seguenti beni: ……………………………………………………………………………………………………………………………

Si richiede l’efficacia immediata.

Luogo e data, ………………………………………………………..

Firma …………………………………………….

Allegato: certificato di morte.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube