Diritto e Fisco | Articoli

Dove comprare casa a 1 euro

12 Luglio 2021 | Autore:
Dove comprare casa a 1 euro

Le località da Nord a Sud in cui acquistare un immobile con «una monetina». A condizione di ristrutturarlo a proprie spese entro certi termini di tempo.

Altro che chiedere un mutuo cercando l’agevolazione giusta, con tanto di garante: per quanto possa sembrare fantascientifico, ci sono dei luoghi in Italia in cui è possibile diventare proprietari di una casa pagando con una moneta da 2 euro e tendendo la mano per ricevere il resto. Non ci credi? Se continui a leggere, vedrai che è proprio così. Certo, si parla dell’acquisto di un immobile che non sarà «pronto per l’uso». Ma hai mai pensato che, sapendo dove comprare casa a 1 euro, tra l’occasione messa a disposizione dai Comuni di fare l’acquisto e le agevolazioni dello Stato riesci a farti la casa nuova con poco più di 1 euro?

Quello che potrebbe essere l’affare della tua vita lo puoi trovare, soprattutto, al Sud, anche se non mancano le occasioni in Sardegna ed in qualche paesino del Nord. Ci vogliono determinati requisiti, stabiliti perlopiù dal Comune in cui si trova l’immobile, ed il nuovo proprietario deve prendersi alcuni impegni. Tuttavia, l’investimento può risultare davvero interessante sia per chi ha voglia di trasferirsi in loco, per chi sta cercando una seconda casa per le vacanze o per chi pensa di ricavarci un guadagno affittandola o rivendendola. Vediamo dove comprare casa a 1 euro.

Comprare casa a 1 euro: i requisiti

La possibilità di comprare casa a 1 euro nasce dall’esigenza di chi possiede un immobile fatiscente di disfarsene senza troppi problemi. In pratica, il proprietario dà la disponibilità al Comune di venderlo a questo prezzo simbolico. Così facendo, si raggiunge un doppio scopo: il proprietario della casa non deve pensare a lunghe trattative e a pagare delle tasse per vendere una casa che non vale più di tanto, mentre l’amministrazione comunale coglie la palla al balzo per abbellire il proprio territorio «regalando» o poco più un immobile da sistemare e lasciando che sia l’acquirente ad occuparsi di metterla a posto.

Perché questa è proprio una delle condizioni per poter comprare casa a 1 euro: quella di prendersi l’impegno di sistemarla. In pratica, i requisiti per portare a termine l’affare sono:

  • prevedere un progetto di ristrutturazione e rivalutazione dell’immobile entro un periodo deciso dal Comune dall’acquisto (di norma, un anno);
  • prendersi carico delle spese notarili per la registrazione, le volture e l’accatastamento;
  • ottenere tutti i permessi e, successivamente, avviare i lavori entro il termine stabilito dal Comune.

Infine, l’ente locale chiederà all’acquirente di stipulare una polizza fideiussoria per garantire la corretta esecuzione dei lavori. Solitamente, il valore richiesto della polizza va dai 1.000 ai 5.000 euro e la scadenza coinciderà con la fine delle opere di ristrutturazione.

Comprare casa a 1 euro: la combinazione con il superbonus 110%

La combinazione vincente è abbinare la possibilità di comprare casa a 1 euro ed utilizzare il superbonus 110%.  In pratica, alle condizioni che vedremo tra poco, puoi acquistare un immobile aprendo non il portafoglio ma il portamonete. Dopodiché, ti affidi ad un professionista (il cui costo sarà compreso nella maxi-detrazione introdotta dal Governo) e ti fai fare un progetto per far rientrare i lavori di ristrutturazione nel superbonus.

Unica condizione: dovrai per forza prevedere il cappotto, cioè l’isolamento termico dell’edificio. Come noto, infatti, nelle zone non sismiche ci sono due interventi trainanti da fare per poter beneficiare dell’agevolazione: il cappotto o la sostituzione dell’impianto di riscaldamento con una caldaia a condensazione, una pompa di calore, ecc. Quest’ultimo, però, non sarà possibile per la casa che compri a 1 euro, poiché si parla di «sostituzione», non di «installazione». Ciò significa che ci deve essere già un impianto funzionante nell’immobile oggetto del superbonus. Cosa che, con ogni probabilità, non troverai nella casa che acquisti a 1 euro.

Non resta, dunque, che fare il cappotto, cioè l’isolamento termico dell’edificio. Il quale ti darà il diritto di far rientrare nel superbonus tutta una serie di interventi trainati, dai serramenti ai panelli fotovoltaici alla coibentazione del tetto, fino alle spese del professionista che ti fa il progetto e che ti firma le asseverazioni. Ti consigliamo, pertanto, di legge la guida al superbonus con gli ultimi aggiornamenti.

Comprare casa a 1 euro in Sicilia

La Sicilia è la Regione in cui si trova la maggior parte delle occasioni per comprare casa a 1 euro e, per questo, merita un maggiore approfondimento. Vediamo in quali borghi ed a quali condizioni.

Delia (Caltanissetta)

Il Consiglio comunale di Delia, alle porte di Caltanissetta, ha aderito al progetto per comprare casa a 1 euro nel proprio territorio. Nel centro storico di questa cittadina del cuore dell’isola, 447 metri sul livello del mare e poco meno di 5.000 abitanti, ci sono numerosi immobili fatiscenti, il cui deterioramento fisico – spiega l’amministrazione comunale – è tale da richiedere l’intervento immediato dei legittimi proprietari per la messa in sicurezza. Il Comune spera, con questo progetto, di riuscire a «recuperare e valorizzare il patrimonio immobiliare esistente, rivitalizzando il centro storico e favorendo nuovi insediamenti abitativi, attività turistico-ricettive, negozi o botteghe artigianali».

Mussomeli (Caltanissetta)

Sempre in provincia di Caltanissetta, nel borgo arroccato di Mussomeli, è possibile comprare casa a 1 euro rispettando i seguenti impegni:

  • perfezionare la stipula del contratto di compravendita entro due mesi dalla comunicazione di assegnazione;
  • sostenere tutte le spese relative al trasferimento di proprietà;
  • depositare presso gli uffici del Comune il progetto per l’esecuzione dei lavori;
  • iniziare i lavori entro il termine stabilito e ultimarli entro tre anni dal loro inizio;
  • stipulare una polizza fideiussoria a favore del Comune di Mussomeli dell’importo 5.000 euro con validità di 3 anni a garanzia dell’effettiva realizzazione del progetto.

Augusta (Siracusa)

Noto centro turistico della provincia di Siracusa e non lontana da Catania, la città di Augusta propone la possibilità di comprare casa a 1 euro sostenendo tutte le spese connesse al passaggio di proprietà e alla successiva ristrutturazione di immobili:

  • di proprietà privata, non abitati né abitabili, in condizioni evidenti di degrado strutturale, statico, igienico-sanitario appartenenti a soggetti che, privi di risorse economiche e/o non interessati ad investire su questa risorsa, manifestano la volontà di aderire all’iniziativa del Comune e disfarsene, anche a prezzo simbolico;
  • di proprietà privata, non abitati ma abitabili, che, pur non in condizioni evidenti di degrado strutturale, statico, igienico-sanitario, appartengono a soggetti che, privi di risorse economiche e/o non interessati ad investire su questa risorsa, manifestano la volontà di aderire all’iniziativa del Comune e disfarsene, anche a prezzo simbolico;
  • di proprietà pubblica, non abitati né abitabili, in condizioni evidenti di degrado strutturale, statico, igienico-sanitario, di cui l’Ente intende disfarsene, anche a prezzo simbolico.

L’acquirente dovrà:

  • sostenere le spese, nessuna esclusa, connesse al regolare passaggio di proprietà del bene (notarili, fiscali, voltura, successione, anche tardiva, eventuali sanatorie edilizie) e di rimborsare al venditore le spese da questo sostenute nel periodo di messa in disponibilità del bene al Comune (imposte e tasse, locali e statali);
  • costituire la polizza fideiussoria bancaria o assicurativa di 2.000 euro valida per 4 anni entro due mesi dall’approvazione degli atti di assegnazione, da parte del Comune, salvo proroghe debitamente motivate ed autorizzate, a pena di decadenza;
  • predisporre e depositare presso il competente ufficio del Comune il progetto per la ristrutturazione, il restauro, il risanamento conservativo e/o la ristrutturazione e la riqualificazione dell’immobile acquisito entro e non oltre sei mesi dalla stipula del contratto di compravendita;
  • iniziare i lavori entro e non oltre 12 mesi dall’avvenuto rilascio del permesso di costruzione, o atto equivalente in base alla legge, e ad ultimarli entro e non oltre il termine di 4 anni e mezzo dalla data di stipulazione del contratto.

Racalmuto (Agrigento)

Agenzie immobiliari, società e privati cittadini: tutti sono stati chiamati all’appello dal Comune di Racalmuto, in provincia di Agrigento, per partecipare al progetto di comprare casa a 1 euro allo scopo di prendere possesso e sistemare i vecchi immobili del centro storico.

L’amministrazione locale, però, deve ancora varare le condizioni e le regole per aderire all’iniziativa.

Cammarata (Agrigento)

Sempre nell’Agrigentino, sulle pendici dell’omonimo monte, Cammarata propone la possibilità di comprare casa a 1 euro. Dei 16 immobili messi a disposizione in partenza, due non sono più disponibili mentre altri tre sono già stati assegnati.

Il Comune ha stilato una graduatoria a punto per l’assegnazione delle case nell’eventualità che ci siano più richieste per lo stesso fabbricato. In particolare, hanno la precedenza il genitore singolo, divorziato o vedovo, le giovani coppie con figli e chi vuole insediare un’attività produttiva o commerciale nell’immobile ristrutturato.

L’acquirente, secondo quanto stabilito dal Regolamento comunale, si impegna a:

  • stipulare l’atto pubblico di acquisto dell’immobile entro il termine di mesi due dall’esecutività della determinazione di approvazione della graduatoria di assegnazione;
  • sostenere tutte le spese per la redazione dell’atto di cessione;
  • mettere in sicurezza il fabbricato, al fine di evitare danni a terzi, immediatamente dopo l’acquisizione. In caso contrario, il Comune eseguirà i lavori addebitando le spese al nuovo proprietario;
  • predisporre un progetto di ristrutturazione e recupero dell’immobile acquisendo tutti i pareri necessari entro un anno dalla data di acquisto;
  • iniziare i lavori entro il termine di due mesi dalla data di rilascio delle autorizzazioni necessarie;
  • ultimare gli interventi edilizi entro i tre anni dal ritiro dalle autorizzazioni;
  • stipulare la polizza fideiussoria a favore del Comune di Cammarata dell’importo di 5.000 euro avente validità per anni tre a garanzia della concreta realizzazione dei lavori.

Bivona (Agrigento)

Restando ancora in provincia di Agrigento, a Bivona, in quello che fu un borgo medievale, è possibile comprare casa a 1 euro. Anche in questo caso, l’acquirente si impegna a:

  • sostenere le spese, nessuna esclusa, comunque connesse al regolare passaggio di proprietà del bene (notarili, fiscali, voltura, successione, anche tardiva, eventuali sanatorie edilizie, ecc.);
  • adibire l’immobile ad abitazione, a struttura di tipo turistico-ricettivo, a sede sociale per associazioni o altre organizzazioni non lucrative o a negozio o laboratorio artigianale;
  • perfezionare la stipula del contratto di compravendita con il privato venditore entro due mesi dalla comunicazione di assegnazione definitiva, da parte del Comune;
  • predisporre e depositare presso il competente ufficio del Comune il progetto per l’esecuzione dei lavori, in conformità a quanto previsto dal Piano Regolatore Generale vigente e secondo la destinazione prescelta, entro e non oltre tre mesi dalla stipula dell’atto di compravendita con il venditore; ad iniziare i lavori entro e non oltre il termine stabilito dalla vigente normativa in materia dalla data dell’avvenuto rilascio del permesso di costruire o altro titolo edilizio necessario a norma di legge e ad ultimarli entro e non oltre il termine di tre anni dall’inizio dei lavori;
  • a stipulare apposita polizza fideiussoria a favore del Comune di Bivona, dell’importo di 2.500 euro avente validità di 3 anni e rinnovabile su richiesta del Comune all’atto di concessioni di eventuali proroghe.

Sambuca (Agrigento)

Il Comune agrigentino di Sambuca ha fatto proprio centro con il progetto di vendere case a 1 euro attuato finora: tutti gli immobili proposti sono stati assegnati. Tant’è che ha deciso di fare il «bis» con un secondo giro di vendite, questa volta a 2 euro.  Si tratta di poco meno di 20 case.

Troina (Enna)

Sempre in Sicilia, a Troina, in provincia di Enna, è possibile comprare casa a 1 euro con l’obbligo di ristrutturare l’immobile. Tra i principali requisiti:

  • la predisposizione di un progetto di recupero e di ristrutturazione;
  • l’avvio dei lavori entro due anni dalla firma dell’atto di compravendita;
  • la stipula di una polizza fideiussoria di 5.000 euro per tre anni.

Itala (Messina)

Un borgo sulle pendici di una montagna, poco più di 1.500 abitanti, 200 metri sul livello del mare: così si presenta Itala, in provincia di Messina, dove si può comprare casa a 1 euro accollandosi tutte le spese legate alla cessione della proprietà e alla ristrutturazione dell’immobile.

Il compratore deve, inoltre, presentare il progetto di manutenzione straordinaria al momento di presentare la manifestazione di interesse all’acquisto ed iniziare i lavori entro e non oltre due mesi dal rilascio dei relativi permessi edilizi e a concluderli entro tre anni.

Saponara (Messina)

Non lontano da Itala, a Saponara, sempre nel Messinese, ci sono altre occasioni di comprare casa a 1 euro, anche se finora non è stato ottenuto alcun risultato, cioè non si è concretizzata alcuna cessione.

Salemi (Trapani)

Il Comune di Salemi, in provincia di Trapani, è stato uno degli ultimi ad aderire all’iniziativa di far comprare casa a 1 euro. È necessario:

  • far pervenire, a mano o per raccomandata, la richiesta di partecipazione all’asta pubblica;
  • allegare una cauzione di 3.000 euro come garanzia della reale intenzione di comprare e ristrutturare l’immobile. Chi non si aggiudicherà l’asta otterrà la restituzione dei soldi;
  • impegnarsi a ricostruire gli edifici nello stesso luogo, rispettando tutte le norme e i vincoli paesaggistici.

Comprare casa a 1 euro in Puglia

In Puglia, è possibile comprare casa a 1 euro nelle seguenti località e praticamente alle stesse condizioni viste per i Comuni siciliani:

  • Biccari (Foggia);
  • Taranto;
  • Caprarica (Lecce).

Comprare casa a 1 euro in Sardegna

Diverse le località in Sardegna in cui si può comprare casa a 1 euro. Nello specifico:

  • Montresta (Oristano);
  • Ollolai (Nuoro);
  • Nulvi (Sassari).

Comprare casa a 1 euro: le altre zone

Ecco, infine, altri suggerimenti per comprare casa a 1 euro dal Nord al Sud d’Italia:

  • Oyace (Valle d’Aosta);
  • Borgomezzavalle (Verbano-Cusio-Ossola);
  • Cantiano (Pesaro);
  • Castropignano (Campobasso);
  • Laurenzana (Potenza);
  • Rose (Cosenza);
  • Bisaccia (Avellino).


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube