Diritto e Fisco | Articoli

Quali sanzioni per chi va in monopattino?

17 Luglio 2021
Quali sanzioni per chi va in monopattino?

Quali sanzioni sono previste se in monopattino supero i limiti di velocità? E quali altre sanzioni sono previste per chi va in monopattino?

La normativa attualmente in vigore relativa alla circolazione dei monopattini elettrici è contenuta nell’articolo 1, commi da 75 a 75 septies, della legge n. 160 del 2019 (modificato dal decreto legge n. 162 del 2019, convertito in legge n. 8 del 2020).

Per quanto riguarda il superamento del limite di velocità (che per i monopattini elettrici è fissato in 25 km/h quando circolano sulla carreggiata e in 6 km/h quando circolano nelle aree pedonali ai sensi dell’articolo 1, comma 75 ter, della legge n. 160 del 2019) è prevista, sempre dall’articolo 1, comma 75 ter, della legge n. 160 del 2019, la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 100,00 ad euro 400,00.

Per quanto invece concerne la potenza nominale del monopattino, la normativa consente la circolazione di monopattini a propulsione prevalentemente elettrica di potenza nominale continua non superiore a 0,50 kw, cioè 500 watt (così stabilisce l’articolo 1, comma 75 della legge n. 160 del 2019).

Ai sensi dell’articolo 1, comma 75 bis, della legge n. 160 del 2019, se si circola con un monopattino di potenza superiore a 0,50 kw (cioè 500 watt), ma inferiore a 2 kw (cioè 2.000 watt), è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 100,00 e euro 400,00.

Attualmente non è prevista l’obbligatorietà della copertura assicurativa per la responsabilità civile per la circolazione dei monopattini elettrici (è in discussione una proposta di legge in tal senso, ma ad oggi non risulta approvata).

Vi è la possibilità che possano essere inflitte altre sanzioni collegate alla circolazione di un monopattino elettrico.

Le consiglio, per verificare quali siano ulteriori possibili violazioni e le relative sanzioni, di scaricare la circolare n. 300/A/1974/20/104/5 del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno del 9 marzo 2020 avente ad oggetto “Circolazione su strada dei monopattini elettrici e dei dispositivi per la micromobilità elettrica”.

Tra le prescrizioni relative alla circolazione dei monopattini elettrici che possono essere oggetto di più frequente contestazione (e quindi di sanzione) da parte degli organi di polizia stradale, le cito le seguenti (indicate, insieme ad altre, nella circolare sopra richiamata):

  • circolazione limitata alle strade urbane aventi limite di velocità a 50 km/h, ove è consentita la circolazione dei velocipedi ed alle strade extraurbane, solo all’interno della pista ciclabile (quindi non si può circolare con monopattino elettrico al di fuori delle strade indicate);
  • dotazione completa secondo le prescrizioni del decreto ministeriale 4 giugno 2019 (cioè limitatore di velocità, campanello per segnalazioni acustiche, marcatura CE prevista dalla direttiva 2006/42/CE, luci bianche o gialle anteriori e luci rosse e catadiottri rossi posteriori per le segnalazioni visive per poter circolare da mezz’ora dopo il tramonto, di notte e anche di giorno se le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione).

La violazione delle prescrizioni appena citate comporta l’irrogazione di una sanzione amministrativa di importo da euro 100,00 ad euro 400,00.

Ulteriori obblighi per chi circola con monopattino elettrico:

  • procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni di traffico lo richiedano e comunque mai affiancati in numero superiore a due;
  • avere sempre libero l’uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio sempre con entrambe le mani (salvo che non sia necessario per segnalare la manovra di svolta);
  • divieto di trasportare altre persone, oggetti o animali; divieto di trainare veicoli, di condurre animali e di farsi trainare da un altro veicolo;
  • da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo di oscurità ed anche di giorno se le condizioni atmosferiche richiedono l’illuminazione, i conducenti dei monopattini devono indossare giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità.

La violazione di quest’altro gruppo di prescrizioni appena elencate comporta la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 50,00 ad euro 200,00 (articolo 1, comma 75 quater, della legge n. 160 del 2019).

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube