Business | Articoli

Come aprire un eCommerce nel 2021

31 Luglio 2021
Come aprire un eCommerce nel 2021

La guida completa per creare e gestire al meglio l’attività online più gettonata dai neo imprenditori.

Accessibili ad un vasto pubblico, gli eCommerce permettono di ottenere una maggiore visibilità dei propri prodotti e servizi online. Come aprire un eCommerce nel 2021? Sul web è possibile trovare facilmente tutti gli strumenti necessari per avviare un’attività online e guadagnare sin da subito. Tuttavia, è fondamentale analizzare la propria nicchia di mercato e il lavoro dei competitors sul web per realizzare una strategia efficace e funzionale, che sia in grado di distinguere il proprio marchio dal resto dei brand già posizionati all’interno del mercato di riferimento.

Quando si vuole aprire un eCommerce da zero il lavoro da fare è tanto ed è importante conoscere ogni dettaglio utile in ambito burocratico, economico e procedurale. Ad esempio, quali sono i servizi di hosting da scegliere, quali sono le soluzioni eCommerce più adatte alla propria idea di business e qual è il budget necessario per aprire una nuova attività online. Ma procediamo con ordine e spieghiamo passo dopo passo come aprire un eCommerce nel 2021.

Come aprire un eCommerce

Il settore dell’eCommerce è attivo da tanti anni ed è in piena espansione, in particolare in Italia dove ogni anno cresce il numero di neo imprenditori che avviano una nuova attività online.

Il modo migliore per avviare un eCommerce è iniziare elaborando un piano aziendale, descrivendo cosa vendere e come vendere. Ogni singolo dettaglio deve essere pianificato e inserito in una strategia di business, creando un piano d’azione forte e funzionale, utilizzando anche le numerose soluzioni online offerte da società leader del settore e ideate appositamente per chi vuole aprire un eCommerce da zero.

Per aprire un eCommerce è fondamentale programmare il piano di business assieme a degli esperti. In particolare, è fondamentale avere nel team:

  • commercialisti;
  • sviluppatori di siti web;
  • esperti di web marketing;
  • consulenti SEO.

Stabilire un budget eCommerce

Conoscere i costi iniziali per avviare un eCommerce è fondamentale per calcolare l’investimento iniziale e stabilire un ipotetico budget annuale per la nuova idea di business online.

Ci sono numerosi fattori coinvolti nella creazione di un eCommerce e ognuno di questi influenza notevolmente l’investimento economico necessario per l’attività online.

Nonostante il risparmio notevole che si ottiene avviando un negozio online rispetto all’apertura di un negozio fisico, è importante definire dei costi iniziali da dedicare a:

  • servizio di hosting del sito web e dominio;
  • piattaforme o software con cui creare il sito;
  • pubblicità, attività di web marketing e consulenza SEO;
  • licenze e permessi aziendali;
  • software per l’elaborazione dei pagamenti online;
  • inventario e spedizione;
  • attrezzature specifiche;
  • commercialista, collaboratori e dipendenti.

Avviare un eCommerce: gli aspetti giuridici

Per avviare un eCommerce è fondamentale conoscere gli aspetti giuridici che disciplinano le attività di commercio elettronico, elencati in modo generale nel Codice civile [1] e secondo la normativa italiana specifica sul commercio elettronico disciplinata dal D. Lgs. 70/2003.

I requisiti da rispettare per poter avviare un eCommerce sono: l’apertura della partita Iva, l’iscrizione al Registro delle Imprese, l’apertura di una posizione fiscale e previdenziale, l’ottenimento dei permessi e delle licenze da parte della Camera di Commercio.

Per gli aspetti legali e burocratici è fondamentale la presenza di un commercialista e di un consulente in grado di offrire supporto e aggiornamenti tempestivi relativi all’introduzione di nuove normative che disciplinano la vendita online. In questo senso, è possibile affidarsi a piattaforme che dispongono di soluzioni efficaci ed esperti sempre disponibili, in grado di offrire tutte le informazioni necessarie riguardo l’apertura e la gestione di un eCommerce.

Web marketing, SEO e aspetti tecnici per un eCommerce

L’efficacia di un eCommerce si basa principalmente sulla corretta attività di web marketing e sul perfetto utilizzo della SEO. Generalmente, il lavoro di web marketing viene affidato a degli esperti che svolgono quotidianamente le attività di marketing online, ovvero le agenzie di web marketing.

Gli esperti di marketing online sono in grado di rendere visibile una nuova attività ad un vasto pubblico, grazie all’utilizzo di specifiche parole chiave da scegliere in base al mercato di riferimento, ai prodotti o servizi venduti e al target di riferimento.

In generale, si esegue un’analisi di mercato iniziale e periodica, che permette di sviluppare un business online in base alle richieste degli utenti e alle tendenze di uno specifico settore. Le attività di web marketing permettono di individuare le caratteristiche e gli aggiornamenti di un determinato settore, captare le informazioni utili sulle quali basare un intero piano di marketing e comprendere l’andamento del mercato.

Come scegliere una piattaforma di eCommerce

Tra gli aspetti tecnici più importanti troviamo la scelta della piattaforma di eCommerce su cui realizzare il proprio negozio online. In questo caso, è possibile scegliere tra due soluzioni: software all-in-one (Shopify) o piattaforma open-source (WordPress, Magento).

È inoltre possibile scegliere soluzioni eCommerce come quelle offerte da IONOS, attraverso le quali si possono ottenere direttamente un dominio con certificato SSL, un indirizzo e-mail dedicato all’eCommerce, una selezione di template professionali e la possibilità di sincronizzare il sito con le proprie pagine Facebook e Instagram, in modo da poter vendere direttamente attraverso le proprie pagine social. Questo tipo di soluzione è particolarmente adatta per chi vuole creare un eCommerce professionale e personalizzato senza avere particolari competenze tecniche: la piattaforma guiderà infatti la creazione dello spazio web, che si adatterà facilmente alle proprie esigenze.

La maggior parte delle piattaforme consente di:

  • creare e personalizzare il negozio online a proprio piacimento, aggiungendo un dominio già acquistato o acquistandone uno direttamente sulla piattaforma;
  • gestire l’inventario, spedire gli ordini e ricevere pagamenti.

Ecco alcuni esempi.

Shopify offre soluzioni all-inclusive e la possibilità di aggiungere numerosi componenti aggiuntivi. Ci sono numerosi abbonamenti da poter sottoscrivere per avviare un eCommerce completo e con la totale assistenza da parte di esperti.

WooCommerce, invece, è un plug-in open-source per WordPress, è gratuito e include un pack completo di funzionalità per avviare un eCommerce. Tuttavia, richiede la presenza di conoscenze tecniche.


note

[1] Artt. 1321 – 1469 cod. civ.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Sto pensando di aprire un e-commerce perché ormai sono pochi ad andare al punto vendita breve. I vantaggi sono numerosi sia a livello logistico sia economico. Sapete quanto si evita di togliere soldi tra affitto, pulizie, ecc.? Quindi, procederò seguendo i passaggi da voi .

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube