Diritto e Fisco | Articoli

Comportamenti vietati sulle strade

1 Novembre 2021 | Autore:
Comportamenti vietati sulle strade

Quali condotte non è lecito tenere lungo le carreggiate?

Guidare un’automobile o un motoveicolo richiede una scrupolosa attenzione.  Il rispetto delle regole del codice della strada ci assicura un traffico non solo sicuro ma anche snello. Occorre pure conoscere quali comportamenti sono vietati sulle strade.

In questo articolo, ti parleremo delle regole di buona condotta che il conducente è tenuto ad osservare per tenere in ordine le strade. Spesso, dimentichiamo che non è importante soltanto il modo in cui si guida un veicolo, ma occorre tenere la strada pulita e i segnali stradali integri e ben visibili. La fluidità e la sicurezza della circolazione, in altre parole, non dipende soltanto dal rispetto delle regole sulla circolazione dei veicoli, ma anche dall’osservanza delle norme di buona educazione. Le disposizioni di cui ci occuperemo si applicano a tutte le strade. Quindi, valgono sulle autostrade, sulle strade statali, su quelle regionali ed anche alle strade comunali comprese le vie all’interno dei centri abitati.

Il mancato rispetto di queste regole è sanzionato con multe che possono essere elevate dagli organi di polizia stradale (Polizia locale, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia provinciale, Polizia penitenziaria). Dunque, procediamo con ordine e vediamo insieme quali sono i comportamenti vietati sulle strade.

Comportamenti vietati sulle strade: quali sono?

La legge [1] vieta, a chi circola su qualsiasi tipo di veicolo e su ogni tipo di strada, i seguenti comportamenti:

  • danneggiare le piante e gli impianti che si trovano lungo di esse oppure modificarne la forma ed invadere oppure occupare la sede stradale o creare in qualunque modo situazioni di pericolo per la circolazione;
  • danneggiare, spostare, rimuovere o sporcare i segnali stradali;
  • impedire il regolare deflusso delle acque nei fossi laterali e nelle relative opere di raccolta e di scarico;
  • impedire il libero deflusso delle acque che si scaricano sui terreni sottostanti alle strade;
  • far circolare animali, salvo i casi in cui essi siano condotti nel rispetto delle norme sulla conduzione degli animali;
  • depositare rifiuti o materie di qualsiasi specie oppure sporcare in qualunque modo e la strada e le sue pertinenze;
  • sporcare la strada o le sue pertinenze gettando rifiuti oppure oggetti dai veicoli che sono in sosta o in movimento;
  • spargere fango o detriti anche con le ruote dei veicoli provenienti da vie laterali;
  • scaricare, senza regolare concessione, nei fossi prossimi alle strade materiali o cose di qualunque tipo oppure scaricare in essi acque di qualunque natura;
  • gettare dai veicoli in movimento qualsiasi cosa.

È una condotta vietata gettare per strada fazzoletti di carta o cicche di sigaretta o altri tipi di rifiuti dal finestrino della nostra auto.

Non è consentito imbrattare i segnali stradali

Comportamenti vietati sulle strade: sanzioni

Quali sono le sanzioni previste per le condotte vietate di cui abbiamo parlato nel precedente paragrafo? Ecco cosa stabilisce la legge [2]:

  • chi danneggia piante ed impianti che si trovano lungo le strade o chi danneggia o sporca i segnali stradali o sporca di fango le strade è soggetto alla sanzione del pagamento di una somma da euro 42 a euro 173;
  • chi sporca le strade gettando rifiuti dai veicoli in sosta o in movimento è punito con la sanzione del pagamento di una somma da euro 108 a euro 433;
  • che viola tutte le altre disposizioni indicate nel precedente paragrafo dovrà pagare una sanzione pari ad una somma da euro 26 a euro 102.

Inoltre, per tutte le violazioni indicate, il trasgressore, oltre al pagamento di queste somme, sarà anche obbligato a ripristinare lo stato dei luoghi a proprie spese (cioè a rimuovere rifiuti o detriti e/o a rimettere in sede o ripulire o ripristinare i cartelli stradali).

Ciò significa che se hai sporcato una strada o un cartello dovrai ripulirla/o a tue spese oppure se hai rimosso un segnale stradale dovrai ricollocarlo sempre a tue spese. Se non dovessi farlo entro il termine indicato nell’ordinanza del prefetto che ti sarà notificata, dovrai poi pagare le spese di pulizia e ripristino il cui ammontare ti verrà comunicato in seguito.

Considera che in base a questa norma sei obbligato a rimuovere dalla strada anche le parti del tuo veicolo che si spargono dopo un sinistro stradale; se non le rimuovi, successivamente, ti sarà recapitato il conto della ripulitura della sede stradale.

Non è quindi conveniente neppure da un punto di vista economico comportarsi da maleducati imbrattando e sporcando strade o segnali stradali o, peggio ancora, sversando rifiuti sulle banchine o nei fossi laterali.

Se dovessi essere scoperto e non rimuovere i detriti o i rifiuti, il conto da pagare sarà salatissimo.

Chi distrugge un segnale stradale deve a sue spese ripristinarlo


note

[1] Art. 15 cod. str.

[2] Art. 15 cod. str.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. ” …. impedire il regolare deflusso delle acque nei fossi laterali ….” E chi sanziona i vari Enti concessionari delle strade, che non fanno la dovuta manutenzione e in quasi tutte le strade hanno eliminato la classica unghiata del bordo, che un tempo il vecchio “stradino” ripristinava continuamente ??

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube