Diritto e Fisco | Articoli

Quanto dura il foglio rosa?

2 Novembre 2021 | Autore:
Quanto dura il foglio rosa?

L’autorizzazione per esercitarsi alla guida rappresenta la tappa intermedia tra la prova teorica e la prova pratica per l’ottenimento della patente.

Hai sostenuto gli esami di teoria per conseguire la patente di categoria B e ora sei in possesso del foglio rosa, ovvero di quel documento che ti consente di esercitarti alla guida su strade aperte alla pubblica circolazione in modo da prepararti per affrontare la prova pratica. Ma quanto dura il foglio rosa? È l’articolo 122 del Codice della strada a stabilire espressamente la durata dell’autorizzazione per esercitarsi alla guida. Peraltro, durante il relativo periodo, puoi esercitarti alla guida solo se al tuo fianco siede una persona già in possesso della patente B da almeno 10 anni e che abbia un’età non superiore ai 65 anni.

Altresì, durante le esercitazioni di guida devi rispettare determinati limiti di velocità. In sostanza, non devi superare i 90 km/h sulle strade extraurbane principali e di 100 km/h in autostrada.

Per conseguire la patente B, oltre alle esercitazioni con il tuo accompagnatore, devi obbligatoriamente effettuare almeno 6 ore di esercitazioni alla guida con foglio rosa presso un’autoscuola e con un istruttore regolarmente abilitato ed autorizzato.

Le esercitazioni devono svolgersi per: 2 ore, in condizioni di visione notturna (da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere), circolando su strade urbane strette e larghe, con veicoli parcheggiati ai lati e non, affrontando incroci regolati da segnaletica verticale e da impianti semaforici; 2 ore, su strade urbane di scorrimento o su strade extraurbane secondarie; 2 ore, su autostrade o strade extraurbane principali o strade extraurbane secondarie, superando la velocità di 50 km/h utilizzando la 5ª marcia e adeguando le marce alla velocità.

Qual è la durata del foglio rosa?

L’autorizzazione per esercitarsi alla guida ha una durata temporanea e, più precisamente, 6 mesi dalla data di rilascio. In tale periodo, puoi sostenere per due volte l’esame pratico di guida, purché sia intercorso almeno un mese dalla data di rilascio del foglio rosa.

Nell’ipotesi in cui non dovessi superare l’esame di pratica per due volte consecutive oppure non dovessi sostenere alcun esame nei 6 mesi previsti, il foglio rosa scade e, pertanto, devi rinnovarlo.

Come si rinnova il foglio rosa?

Il foglio rosa può essere rinnovato entro e non oltre il secondo mese dalla data di scadenza. In pratica, una volta scaduto il documento, hai 60 giorni a disposizione per rinnovarlo.

Il rinnovo del foglio rosa può essere chiesto per due volte consecutive senza dovere ripetere l’esame di teoria.

Superata la seconda richiesta di rinnovo, bisogna ripetere l’esame teorico per la patente. Se hai conseguito il foglio rosa come privatista, per il suo rinnovo devi recarti presso la Motorizzazione civile; altrimenti, puoi rinnovare l’autorizzazione tramite la scuola guida alla quale ti sei rivolto per conseguire la patente.

I documenti che occorrono per il rinnovo del foglio rosa sono:

  • il modello TT2112, reperibile online o presso gli uffici della Motorizzazione civile;
  • 2 fototessere;
  • la carta di identità o altro documento di riconoscimento (ad esempio, il passaporto);
  • il certificato medico, in originale e in copia, rilasciato al massimo tre mesi prima della data in cui hai effettuato la domanda, con apposto un bollo di 14,62 euro;
  • la fotocopia di un’eventuale patente già acquisita;
  • il permesso di soggiorno, se sei un cittadino extracomunitario;
  • il tagliando di avvenuto versamento di 14,62 euro sul c/c postale n. 4028;
  • il tagliando di avvenuto versamento di 24,00 euro sul c/c postale n. 9001.

Quali sono le regole per la guida con il foglio rosa?

La prima regola da rispettare quando guidi con il foglio rosa è che sull’autovettura con la quale effettui le esercitazioni, devi apporre un contrassegno, nella parte anteriore e posteriore, recante la lettera P (principiante) dell’alfabeto, maiuscola, di colore nero su fondo bianco retroriflettente.

Il contrassegno va applicato verticalmente o subverticalmente in modo ben visibile e tale da non ostacolare la necessaria visibilità dal posto di guida e da quello occupato dalla persona che funge da accompagnatore.

Le dimensioni del contrassegno sono:

  • 15 cm di altezza e 12 cm di larghezza, per il cartello anteriore mentre la lettera P deve essere maiuscola, di colore nero, di altezza 12 cm e di larghezza 9 cm.;
  • 30 cm di altezza e 30 cm di larghezza, per il cartello posteriore mentre la lettera P deve essere maiuscola, di colore nero, di altezza 20 cm e di larghezza 18 cm.

La P si utilizza solo sulle vetture private. Sulle auto facenti parte del parco veicolare delle autoscuole o dei centri di istruzione, invece, va posto un pannello con la scritta “scuola guida”.

Se guidi con il foglio rosa un veicolo dove non hai apposto il predetto contrassegno, sei punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 87 euro a 345 euro [1].

L’obbligo del contrassegno con la P di principiante vige solo durante le esercitazioni: una volta conseguita la patente di guida, il contrassegno non è più necessario, incluso il periodo in cui sei considerato neopatentato.

Un’ulteriore regola per guidare con il foglio rosa è che devi sempre portare con te tale documento quando effettui le esercitazioni. Ne consegue che se guidi senza la predetta autorizzazione ma avendo a fianco in funzione di istruttore, una persona provvista di patente di guida, sei soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 431 euro a 1.734 euro. La stessa sanzione si applica alla persona che funge da istruttore [2].

Se guidi con il foglio rosa ma senza avere a fianco, in funzione di istruttore, una persona provvista di patente valida, sei soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 431 euro a 1.734 euro. Alla violazione consegue la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per tre mesi [3].

Altresì, durante le esercitazioni di guida puoi trasportare sul veicolo altri passeggeri solo se sei affiancato da un istruttore in possesso dei requisiti richiesti e se le esercitazioni si svolgono su strade urbane. Infatti, in questi casi, esistono limitazioni che riguardano i luoghi e gli orari per cui non puoi esercitarti alla guida sulle strade extraurbane principali, in autostrada e nelle ore serali/notturne, ovvero da mezz’ora dopo il tramonto fino a mezz’ora prima dell’alba, con a bordo altre persone diverse dall’istruttore.


note

[1] Art. 122 co. 9 cod. strada.

[2] Art. 122 co. 7 cod. strada.

[3] Art. 122 co. 8 cod. strada.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube