Diritto e Fisco | Articoli

Le voci della busta paga

11 Settembre 2021
Le voci della busta paga

Come si legge la busta paga? Le voci della retribuzione del lavoratore dipendente.

La busta paga del lavoratore dipendente contiene diversi elementi, ma non tutti ne conoscono il significato. Ecco i principali.

Paga base

La paga base comprende tutto ciò che è dovuto al lavoratore, in base alla sua qualifica, per il lavoro compiuto nel mese. Il minimo è determinato dal contratto collettivo.

Indennità di contingenza

Un tempo, l’indennità di contingenza serviva ad adeguare lo stipendio all’inflazione. Nel 1991, tale sistema è stato abolito ma, in alcuni contratti, esiste ancora tale voce. In altri contratti, invece, l’indennità di contingenza è ormai conglobata nel minimo contrattuale.

Elemento distintivo della retribuzione

Introdotto in sostituzione del meccanismo di aggiornamento dell’indennità di contingenza, l’elemento distintivo della retribuzione è un elemento forfetario pari a 10,33 euro che spetta a tutti i lavoratori (tranne i dirigenti), spesso cumulato nella voce di “indennità di contingenza”.

Superminimi

I superminimi sono elementi che si aggiungono alla retribuzione e servono per premiare il ruolo o la particolare disponibilità/diligenza del lavoratore.

Scatti di anzianità

Gli scatti di anzianità sono importi che maturano, con cadenza fissata dai contratti collettivi (di norma, cadenza biennale ovvero triennale), in relazione all’anzianità di servizio del lavoratore.

Premi di produzione

I premi di produzione sono elementi aggiuntivi alla retribuzione collegati all’incremento della produzione individuale. Servono a incentivare il lavoratore a fare meglio il proprio lavoro. 

Indennità

Le indennità servono per “premiare” il lavoratore per determinate mansioni (gestione cassa, pericolo, disagio, avverse condizioni ambientali, ecc.). Altre indennità, come quella sostitutiva della mensa, servono invece per sostituire prestazioni che il datore di lavoro non è in grado di offrire.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube