Diritto e Fisco | Articoli

Monopattini elettrici: c’è obbligo di assicurazione?

9 Agosto 2021 | Autore:
Monopattini elettrici: c’è obbligo di assicurazione?

Allo studio del Parlamento un nuovo disegno di legge che cambia le regole per la guida di questi veicoli. In arrivo, la polizza sulla responsabilità civile.

È una bici o un veicolo a motore? Attualmente, la legge considera i monopattini elettrici nella categoria delle prime, cioè tra quelli che la normativa chiama «velocipedi», anche se non vanno a pedali. Ma il loro destino sarà quello di rientrare tra i secondi, proprio perché non a pedali. La diretta conseguenza è domandarsi se, come per tutti gli altri veicoli a motore, per i monopattini elettrici c’è l’obbligo di assicurazione sulla responsabilità civile o se verrà introdotta a breve.

La risposta è positiva. O meglio, lo sarà nel momento in cui vedrà la luce (dopo un iter parlamentare che non si prevede breve) il disegno di legge presentato al Senato con «disposizioni in materia di sicurezza e di circolazione stradale dei monopattini a propulsione prevalentemente elettrica». Contiene delle nuove regole non solo per quanto riguarda l’assicurazione obbligatoria ma anche, ad esempio, sull’uso del casco e sull’età minima per salire a bordo. Norme che riguardano sia i privati sia le società di sharing. Vediamo quali saranno le novità.

Monopattini elettrici: le regole oggi

Attualmente, i monopattini elettrici non richiedono alcuna assicurazione obbligatoria. Come accennato, vengono considerati «velocipedi», cioè fanno parte della stessa categoria delle biciclette, pur non avendo i pedali. Tecnicamente, sono chiamati anche «acceleratori di andatura» composti da una piattaforma poggia piedi, una ruota ad ogni estremità della piattaforma dotate di sospensioni ed un manubrio a «T» con un acceleratore incorporato. Pertanto, a differenza della bici elettrica, non ha i pedali e non ha un seggiolino o un posto a sedere che dir si voglia.

Per quanto riguarda le regole inerenti alla circolazione su strada, attualmente, la legge prevede quanto segue:

  • non è previsto un permesso di guida ma il conducente deve aver compiuto almeno i 14 anni di età;
  • non è consentito superare la velocità di 25 km/h sulla carreggiata o di 6 km/h nelle zone pedonali;
  • non è possibile guidare un monopattino affianco ad un altro, ma si deve procedere in fila indiana (regola valida anche per le biciclette e quasi mai rispettata, però);
  • è obbligatorio reggere con entrambe le mani il manubrio, tranne quando deve essere segnalata la manovra di svolta). Non è consentito guidare con una sola mano per reggere con l’altra una borsa, un ombrello o altro;
  • è obbligatorio l’uso del giubbotto o delle bretelle catarifrangenti ad alta visibilità da mezz’ora dopo il tramonto, per tutto il periodo di buio e durante il giorno se lo richiedessero le condizioni atmosferiche;
  • non è consentito trasportare oggetti, persone o animali, trainare veicoli o essere trainati da un altro veicolo;
  • il casco idoneo è obbligatorio se alla guida del monopattino si trova un minorenne. Per casco idoneo si intende quello che, ad esempio, è resistente allo scalzamento, ha una buona capacità di resistere agli urti ed aderisce correttamente alla testa del conducente.

Monopattini elettrici: le regole in arrivo

Le statistiche e la cronaca hanno suggerito la necessità di cambiare le regole sull’uso dei monopattini elettrici: troppi incidenti, le vittime non sono mancate, le caratteristiche di questi veicoli dotati, comunque, di un motore non possono essere paragonate a quelle di una bicicletta. Ecco perché è stato presentato al Senato un disegno di legge destinato ad introdurre delle norme più rigide.

Tra queste, spicca l’obbligo di assicurazione sulla responsabilità civile per tutelare sia il conducente del monopattino sia le persone che possono rimanere coinvolte in un incidente. Una sorta di polizza Rc auto, ma dedicata a questi particolari veicoli. E non solo per i privati: anche le società di sharing dovranno provvedere all’assicurazione dei propri mezzi e fornire al conducente, se da lui richiesto, casco e giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità. La società di noleggio che non rispetterà queste norme sarà punibile con una sanzione da 500 a 3.000 euro, oltre al fermo del veicolo per due mesi.

Il decreto contiene anche queste altre novità:

  • il casco sarà obbligatorio per tutti i conducenti dei monopattini elettrici e non solo per i minorenni, pena una sanzione amministrativa;
  • diventa obbligatorio l’uso di giubbotto o di bretelle retroriflettenti ad alta visibilità, pena una sanzione amministrativa;
  • l’uso dei monopattini elettrici sarà vietato ai minorenni, a meno che non venga approvata una modifica – già allo studio – che prevede la possibilità di guidare questi veicoli tra i 14 e i 18 anni solo dopo aver superato un esame sulla conoscenza del Codice della strada;
  • i limiti di velocità saranno di 6 km/h nelle aree pedonali, 20 km/ sulle piste ciclabili e 30 km/ sulle strade urbane;
  • è vietata la sosta selvaggia dei monopattini sui marciapiedi, in aree di circolazione stradale o in aree pedonali: occorrerà lasciare il veicolo nelle zone appositamente individuate dai Comuni e, comunque, negli spazi riservati a motocicli e ciclomotori.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube