Diritto e Fisco | Articoli

Quando si promulga una legge?

18 Novembre 2021 | Autore:
Quando si promulga una legge?

Procedimento legislativo: quali sono le fasi più importanti? Chi promulga la legge approvata dal Parlamento?

La legge è l’atto approvato dal Parlamento, vincolante per tutti sull’intero territorio. Poiché il Parlamento, essendo l’unico organo totalmente eletto dai cittadini, rappresenta il popolo italiano, possiamo affermare che la legge è il provvedimento che rappresenta la volontà popolare. Perché sia emanata, però, occorre rispettare un lungo iter stabilito direttamente dalla Costituzione. Con questo articolo vedremo quando si promulga una legge.

Sin da subito, possiamo dire che la promulgazione rappresenta una delle fasi finali del lungo percorso che porta dalla proposta di legge all’approvazione della stessa. Per la precisione, la promulgazione è successiva all’approvazione e, come vedremo, è curata da un organo diverso dal Parlamento. Se l’argomento ti interessa e vuoi saperne di più, prosegui nella lettura: vedremo insieme qual è il procedimento per promulgare una legge.

Legge: cos’è?

La legge è il provvedimento emanato dal Parlamento, nel rispetto della procedura fissata dalla Costituzione e dai singoli regolamenti di Camera e Senato.

In altre parole, la legge è l’atto, vincolante per tutti, emesso dall’organo costituzionale eletto democraticamente dai cittadini. Per tale motivo, la legge è la massima espressione della volontà popolare.

Come nasce una legge?

È noto a tutti che ogni legge viene approvata dal Parlamento, cioè dalla Camera dei deputati e dal Senato della Repubblica. Una legge, però, non nasce già perfetta e completa, ma è (quasi) sempre il frutto di un lungo dibattito che avviene tra i parlamentari.

In genere, le Camere si riuniscono per discutere intorno a quella che inizialmente è solo una proposta di legge (o disegno di legge). Si tratta di una proposta avente a oggetto un testo normativo redatto in articoli e preceduto da una relazione esplicativa, che viene sottoposto all’esame del Parlamento.

Solo nel momento in cui lo stesso identico testo è approvato da entrambe le camere, allora si potrà dire che la legge è stata formata.

Promulgazione della legge: cos’è?

La promulgazione è la fase successiva all’approvazione della legge. La promulgazione è un atto formale del Presidente della Repubblica. Chi promulga una legge, dunque, è il Capo dello Stato, non il Parlamento.

La promulgazione è l’atto con il quale il Presidente della Repubblica attesta che un certo testo è stato approvato quale legge e ne ordina la pubblicazione e l’osservanza.

La promulgazione deve avvenire entro il termine massimo di un mese dall’approvazione definitiva della legge.

La Costituzione consente però al Presidente della Repubblica di rinviare la legge alle Camere, con messaggio motivato, per chiedere una nuova deliberazione. Ciò avviene raramente, in genere nelle ipotesi in cui il Capo dello Stato ravvede difetti sostanziali (la legge è in contrasto con i dettati costituzionali) oppure vizi formali (difetti sul procedimento legislativo).

Il rinvio presidenziale riapre il procedimento legislativo. Se la legge viene nuovamente approvata essa deve essere promulgata: il Presidente della Repubblica non può opporsi nuovamente.

Subito dopo la promulgazione, la legge è pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale ad opera del ministro della Giustizia. Questa fase consiste nell’inserzione del testo nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana e nella pubblicazione dello stesso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Gazzetta Ufficiale: cos’è?

La Gazzetta ufficiale è la fonte formale di conoscenza delle norme in vigore in Italia. È uno strumento di diffusione, informazione e ufficializzazione di testi legislativi, atti pubblici e privati che devono giungere con certezza a conoscenza dell’intera comunità.

La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale è condizione necessaria per una legge affinché entri in vigore. Lo scopo della pubblicazione è molto semplice: mettere tutti i cittadini in condizione di conoscere la nuova legge, così da essere pronti a osservarla quando entrerà formalmente in vigore.

Legge: quando entra in vigore?

Una legge diventa efficace il quindicesimo giorno successivo alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale [1].

Il termine di quattordici giorni che esiste tra il giorno della pubblicazione e la sua effettiva entrata in vigore è definito con una formula latina che prende il nome di vacatio legis: durante queste due settimane, la legge è promulgata a tutti gli effetti ma non è ancora efficace.

L’efficacia di una legge parte dunque il quindicesimo giorno successivo alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, sempreché la legge stessa non abbia previsto, al suo interno, un termine di efficacia diverso.

In altre parole, la legge che viene emanata dal Parlamento e promulgata dal Presidente della Repubblica può contenere una disposizione in cui si afferma che essa entrerà in vigore in un termine diverso da quello standard di quindici giorni.

Legge: quando si promulga?

In sintesi, rispondendo al quesito posto nel titolo del presente articolo, possiamo affermare che la legge si promulga solamente dopo la sua approvazione. È in potere del Presidente della Repubblica rinviare la legge alle Camere. Se però la legge è nuovamente approvata, il Capo dello Stato non può esimersi dalla promulgazione, atto dovuto per Costituzione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube