Diritto e Fisco | Articoli

Dichiarazioni false: posso denunciare dipendente?

18 Settembre 2021
Dichiarazioni false: posso denunciare dipendente?

Sono titolare di un’azienda. Dopo due mesi dall’assunzione di una signora, ho scoperto che ha una invalidità a me sottaciuta. Lei si giustifica e mi rappresenta la possibilità di usufruire delle agevolazioni a danno dello Stato. Ho il diritto di esporre denuncia nei suoi confronti per falsa dichiarazione al momento dell’assunzione e chiedere il danno che ha provocato alla mia azienda?

La denuncia penale non può essere portata avanti, in quanto il reato di falso in scrittura privata (art. 485 c.p.), il quale si consuma nel momento in cui, per la prima volta, si fa uso della scrittura falsificata, ossia quando essa esce dalla sfera di disponibilità dell’agente, producendo i suoi effetti giuridici nei confronti dei terzi, è stato abrogato dall’art.1 del d.lgs. 15 gennaio 2016, n. 7.

Tuttavia, ciò non toglie il fatto che Lei abbia subìto un danno dalla falsa attestazione della lavoratrice, che Le ha nascosto l’invalidità di cui soffriva al momento dell’assunzione.

Per quanto riferitomi, a mio avviso, ci sarebbero gli estremi del licenziamento per giusta causa, giustificato dalla perdita del rapporto fiduciario. Infatti, il licenziamento deve essere giustificato tenendo conto dell’incidenza del fatto contestato sul particolare rapporto fiduciario che lega il datore di lavoro al lavoratore, delle esigenze poste dall’organizzazione produttiva e delle finalità delle regole di disciplina postulate da detta organizzazione.

Il vincolo fiduciario è fattore condizionante la permanenza del rapporto perché il datore di lavoro deve poter confidare sulla leale collaborazione del prestatore e sul corretto adempimento delle obbligazioni che dal rapporto scaturiscono a carico di quest’ultimo. La fiducia può essere compromessa non solo in conseguenza di specifici inadempimenti contrattuali, ma anche in ragione di condotte extra-lavorative che, seppure tenute al di fuori dell’azienda e dell’orario di lavoro e non direttamente riguardanti l’esecuzione della prestazione, nondimeno possono essere tali da ledere irrimediabilmente il vincolo fiduciario tra le parti qualora abbiano un riflesso, sia pure soltanto potenziale ma oggettivo, sulla funzionalità del rapporto, compromettendo le aspettative di un futuro puntuale adempimento dell’obbligazione lavorativa, in relazione alle specifiche mansioni o alla particolare attività (si confronti, Tribunale Torino, sez. lav., 29/01/2021, n. 136).

Con riguardo al danno subìto dalla Sua azienda, l’azione per il risarcimento del danno potrebbe essere di difficile (anche se non impossibile) riuscita. Questo perché, sebbene in astratto il danno sussista, in giudizio occorre provarlo e quantificarlo. Come? Dimostrando, ad esempio, che l’assunzione, al posto della signora, di altro dipendente “sano” avrebbe portato l’azienda ad essere più produttiva; o perché l’assenza per malattia Le ha impedito in questo arco temporale di assumere altro personale.

Comprenderà che la prova si sostanzia in presunzioni e al giudice è lasciato ampio margine per decidere se effettivamente un danno sia stato subìto.

Per tali motivi, Le consiglio di valutare concretamente di procedere ad un licenziamento per giusta causa (ammissibile anche in tempi di pandemia). Con riguardo all’azione per danni, occorre, invece, fare una valutazione di costi-benefici, verificando se vale la pena assumere dei rischi, in termini di spese legali, per cercare di ottenere un congruo risarcimento.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Salvatore Cirilla



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube