Cronaca | News

Green pass: regole e contro regole da settembre

31 Agosto 2021 | Autore:
Green pass: regole e contro regole da settembre

Arrivato il momento della verità su trasporti, scuola e università. Negli atenei, obbligati anche gli studenti. Ecco le eccezioni.

Piaccia o non piaccia, ci siamo. La data del 1° settembre è arrivata e, adesso, il Green pass è diventato obbligatorio per accedere ad alcuni mezzi pubblici (non tutti), per entrare all’università non solo a lavorare ma anche a seguire un corso, per fare lezione a scuola. Non lo dice chi scrive ma lo dice un decreto approvato dal Governo lo scorso 6 agosto: chi non ha la certificazione verde perché non è vaccinato, non è guarito dal Covid o non ha fatto un tampone nelle ultime 48 ore, avrà da adesso in poi ulteriori limitazioni rispetto a quelle che già esistono per ristoranti al chiuso, palestre, piscine, musei, cinema, stadi, e quant’altro.

Va premesso che il Green pass viene rilasciato in caso di:

  • vaccinazione con doppia dose: validità 9 mesi (ma il Comitato tecnico scientifico ha già dato il via libera per la validità a 12 mesi);
  • vaccinazione con una sola dose: validità dopo 15 giorni dalla somministrazione fino alla data della seconda dose, a meno che si tratti di un vaccino monodose;
  • guarigione dal Covid: validità per sei mesi;
  • tampone antigenico o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti: validità per 48 ore.

Ecco come funzionerà il Green pass d’ora in poi nei vari settori.

Green pass sui trasporti

Fino al 31 dicembre 2021, il Green pass è obbligatorio per salire a bordo di:

  • treni ad alta velocità, sia di Trenitalia sia di Italo;
  • Intercity;
  • Intercity notte;
  • navi e traghetti per trasporto interregionale;
  • aerei con destinazione nazionale (per quelli internazionali veniva già chiesto insieme al documento del Paese specifico);
  • autobus che collegano almeno due Regioni;
  • autobus per servizi di noleggio con conducente (tranne quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale).

Il Green pass non è necessario su:

  • collegamenti marittimi sullo stretto di Messina;
  • trasporto pubblico locale o regionale (tram, metro, autobus, treni regionali).

La certificazione non verrà chiesta a:

  • minori di 12 anni, perché esclusi dalla campagna vaccinale;
  • soggetti che non possono vaccinarsi per motivi di salute, purché muniti di certificato medico.

Green pass a scuola

Sempre dal 1° settembre, tutto il personale scolastico deve essere munito di Green pass per poter andare al lavoro. Chi non avrà la certificazione verde non potrà accedere alla struttura e verrà considerato in assenza ingiustificata. Se nell’arco di cinque giorni non avrà provveduto a fare il Green pass, verrà sospeso dal lavoro e dalla retribuzione. Al suo posto può essere chiamato un supplente.

Negli istituti sarà obbligatoria la mascherina e vigerà il divieto di entrare con temperatura corporea oltre i 37.5°.

Green pass all’università

Dal 1° settembre, è obbligatorio avere ed esibire il Green pass anche per entrare all’università, sia per il personale sia per gli studenti che frequentano i corsi in presenza in facoltà o che devono sostenere degli esami. Per il personale vale la stessa regola delle scuole: chi non è munito di certificazione verde non potrà accedere alla struttura e verrà ritenuto in assenza ingiustificata. Dopo cinque giorni, verrà sospeso dal lavoro e dallo stipendio finché non si metterà in condizione di ottenere e di mostrare il Green pass.

Non è tenuto ad esibire il Green pass all’università chi è stato esentato dalla campagna vaccinale per motivi di salute, purché mostri l’adeguato certificato medico.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube