Diritto e Fisco | Articoli

Delega ritiro raccomandata: istruzioni e facsimile

29 Novembre 2021 | Autore:
Delega ritiro raccomandata: istruzioni e facsimile

Raccomandata Poste italiane in giacenza: entro quanto tempo ritirarla? Come usare l’avviso di giacenza per delegare una persona?

Non è possibile farsi trovare sempre in casa per ricevere la posta. Quando ciò accade, il portalettere è tenuto a lasciare nella cassetta il cosiddetto avviso di giacenza: si tratta di un tagliando (molto simile a uno scontrino) in cui il postino fa sapere al destinatario di aver tentato la consegna, ma invano, in quanto non c’era nessuno abilitato alla ricezione dell’atto. Con questo articolo vedremo tutto ciò che c’è da sapere sulla delega al ritiro della raccomandata. Insomma, una sorta di vademecum con istruzioni e facsimile.

Sin da subito va detto che, quando il portalettere non può consegnare la raccomandata, questa non è immediatamente restituita al mittente, ma resta in giacenza presso l’ufficio postale per un periodo di trenta giorni. Solo nel caso in cui, durante questo lasso di tempo, il destinatario non si attiva per il ritiro, l’atto viene restituito a chi l’ha inviato.

Può capitare che il destinatario non possa presentarsi fisicamente alle Poste. In un caso del genere, può delegare qualcun altro perché effettui il ritiro per conto suo. Proprio di questo ci occuperemo. Di seguito troverai istruzioni e facsimile della delega al ritiro di una raccomandata.

Giacenza raccomandata: cos’è?

Per giacenza della raccomandata si intende quel periodo di tempo durante il quale la raccomandata non consegnata si trova presso l’ufficio postale in attesa di essere ritirata.

Una raccomandata finisce in giacenza quando il destinatario è assente e non c’è nessun altro (convivente, portiere dello stabile, ecc.) che possa validamente ricevere l’atto.

La giacenza della raccomandata dura trenta giorni, decorsi i quali, se la lettera non è stata ritirata, viene rispedita al mittente per compiuta giacenza.

Avviso di giacenza: cos’è?

L’avviso di giacenza è il tagliando che il postino lascia nella cassetta del destinatario quando questi non c’è o non apre.

L’avviso di giacenza (o raccomandata indescritta) serve a testimoniare il tentativo del portalettere di effettuare la consegna. In esso sono inoltre presenti alcune informazioni utili, come ad esempio il codice raccomandata, la città di provenienza della lettera, l’ufficio postale ove è in giacenza, il periodo di tempo durante il quale l’ufficio postale tratterrà l’atto prima di restituirlo al mittente.

Come diremo di qui a breve, l’avviso di giacenza può essere utilizzato anche per delegare qualcuno al ritiro della raccomandata.

Delega ritiro raccomandata: cos’è?

Per evitare che la raccomandata sia restituita al mittente per compiuta giacenza, il destinatario deve recarsi presso l’ufficio postale indicato nell’avviso di giacenza per il ritiro.

Nel caso in cui il destinatario sia impossibilitato a presentarsi fisicamente presso le poste, potrà delegare una persona di fiducia. È qui che entra in gioco la delega, cioè quell’atto mediante il quale una persona trasferisce ad altri i propri poteri, al fine di esercitarli nel suo interesse.

La delega al ritiro di una raccomandata può essere preparata in due modi:

  • riempiendo l’apposito spazio riservato alla delega all’interno dell’avviso di giacenza;
  • redigendo una delega in carta semplice.

Analizziamo entrambe le ipotesi di delega al ritiro di una raccomandata delle Poste Italiane.

Delega al ritiro della raccomandata nell’avviso di giacenza

L’avviso di giacenza, oltre a contenere tutte le informazioni viste nei paragrafi precedenti, può essere compilato indicando la persona delegata al ritiro. Si tratta semplicemente di riempire lo spazio bianco a ciò adibito, in fondo all’avviso di giacenza.

Il delegato, munito della delega scritta direttamente sull’avviso, potrà validamente recarsi presso l’ufficio postale ed, esibendo un proprio documento d’identità, ritirare la raccomandata in giacenza.

Ritiro raccomandata: come fare la delega?

Nel caso in cui non si possa (o non si voglia) ricorrere alla delega nell’avviso di giacenza, è possibile redigerne una in carta semplice.

Scrivere una delega è davvero facile: è sufficiente indicare le generalità (nome, cognome, data di nascita, residenza e codice fiscale) del delegante, quelle del delegato e specificare lo scopo della delega, ovverosia il compito assegnato al sostituto.

Poiché si tratta di ritirare una raccomandata specifica, è bene riportare nella delega i dati contenuti nell’avviso di giacenza, oppure allegare direttamente l’avviso alla delega.

Per semplificare le cose, è sufficiente immaginare la delega come se fosse composta da tre parti distinte: la prima, dedicata al delegante, è destinata a raccogliere le generalità di questi; la seconda è riservata ai dati identificativi del delegato; la terza individua il tipo di operazione per cui si effettua la delega.

Occorre infine allegare una copia del documento d’identità del delegante; il delegato, invece, dovrà portare con sé il proprio documento identificativo, in modo da poterlo esibire a coloro nei confronti dei quali ci si presenta come delegato.

Nell’apposito box in basso si troverà un valido modello da utilizzare per la delega al ritiro della raccomandata in giacenza presso le Poste italiane.


MODELLO DELEGA RITIRO RACCOMANDATA

Il/La sottoscritto/a ___________________________ nato/a ___________________ il___________ residente in via ____________________________ CAP __________ Città ___________________ Codice Fiscale ___________________________________________________________________ Documento di identità n. __________________ rilasciato da ______________________________ il __________________

DELEGA

il/la sig./sig.ra ______________________________nato/a ___________________ il ___________ residente in via ____________________________ CAP __________ Città ___________________ Codice Fiscale ___________________________________________________________________ Documento di identità n. __________________ rilasciato da ______________________________ il __________________

a ritirare per proprio conto la seguente raccomandata <riportare i dati della raccomandata presenti nell’avviso di giacenza, oppure allegare l’avviso di giacenza alla delega>________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Luogo e Data

Firma Delegante

Si allegano:

  1. fotocopia del documento di identità del delegante;
  2. avviso di giacenza.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube