Business | Articoli

Se emetti la fattura nell’anno successivo, dopo diversi mesi

11 Maggio 2015
Se emetti la fattura nell’anno successivo, dopo diversi mesi

Una ditta che a fine 2014 non ha fatturato dei servizi eseguiti, può emettere la fattura nel 2015, indicando nella descrizione che quei lavori sono di competenza dell’anno precedente, e registrare quindi contabilmente, nel 2014, il conto “fatture da emettere”?

 

La legge [1] stabilisce che le fatture vadano emesse al momento di effettuazione dell’operazione, che coincide per le prestazioni di servizi, al momento del pagamento o dell’emissione della fattura, limitatamente all’importo fatturato o pagato.

Nel caso dunque in cui una ditta esegua una prestazione di servizi nei confronti di un’altra si avranno le seguenti conseguenze:

– in assenza di pagamento, in tutto o in parte, la ditta potrà emettere fattura nel 2015, ritenendo completata ai fini Iva la prestazione in quest’anno;

– nel caso, invece, in cui sia avvenuto un pagamento, limitatamente all’importo pagato, potrà emettere fattura nel 2015, valutando l’opportunità di ravvedere l’Iva non versata.

Da un punto di vista contabile, il principio Oic 23 chiarisce che, per le commesse di breve durata, è possibile adottare sia il criterio della commessa completata sia quello della percentuale di completamento.

Poiché, nel caso in questione, la ditta avrebbe completato i lavori al termine dell’esercizio, si riterrebbe corretto, in entrambi i casi, iscrivere i ricavi per competenza nel 2014 in contropartita al conto “fatture da emettere” per rilevare il credito in bilancio.


note

[1] Art. 21, comma 4, del Dpr 633/1972.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube