Diritto e Fisco | Articoli

Controllore autobus: può trattenere chi è senza biglietto?

3 Dicembre 2021 | Autore:
Controllore autobus: può trattenere chi è senza biglietto?

È possibile impedire al passeggero privo di biglietto di uscire dall’autobus? Quando scatta il reato di violenza privata?

Alla nostra redazione giungono continuamente domande sui poteri dei controllori nei mezzi pubblici come autobus e treni. A molti di questi quesiti abbiamo già risposto in articoli come “Quali poteri ha il controllore dell’autobus?” e “Cosa succede se scappo dai controllori?“. Di recente, ci è stata sottoposta una domanda un po’ particolare: «Il controllore dell’autobus può trattenere chi è senza biglietto?».

Il caso ha riguardato un ragazzo che, salito su un mezzo pubblico senza ticket, è stato scoperto dal controllore il quale, giustamente, gli ha chiesto le generalità per fargli la multa. Non contento di ciò, tuttavia, il pubblico ufficiale proibiva al passeggero sfornito di biglietto di abbandonare il mezzo. È lecito questo comportamento? Il controllore dell’autobus può trattenere chi è senza biglietto, magari per prendere le generalità? Scopriamolo insieme.

Autobus senza biglietto: cosa si rischia?

Chi si avvale di un mezzo di trasporto pubblico senza essere munito di idoneo titolo (cioè, del biglietto) rischia di dover pagare una sanzione amministrativa pecuniaria, quella che comunemente viene chiamata multa.

Salire “a scrocco” su un autobus o un treno non costituisce dunque reato, salvo il ricorrere delle condotte che vedremo di seguito.

Controllore: può chiedere le generalità al trasgressore?

Se il controllore trova un passeggero senza biglietto, deve fargli la multa. Per fare ciò, gli occorrono le generalità del trasgressore.

In quanto pubblico ufficiale, il controllore presente sui mezzi pubblici può chiedere le generalità. Chi rifiuta di fornirgliele commette reato, così come chi fornisce generalità false.

Nel caso di rifiuto di fornire i propri dati, il controllore può invitare il trasgressore a scendere dall’autobus e ad attendere le forze dell’ordine affinché procedano a identificarlo.

Controllore: può chiedere i documenti?

Il pubblico ufficiale può chiedere i documenti personali per controllare la veridicità di quanto affermato, ma il passeggero non è tenuto a mostrarli: per legge, solo gli agenti di pubblica sicurezza hanno questo potere. Ciò significa che il passeggero senza biglietto deve dare le sue generalità, pena il reato; non deve invece dare i suoi documenti, a meno che a chiederglieli non sia un agente di pubblica sicurezza, come ad esempio un poliziotto o un carabiniere.

Controllore: può trattenere chi è senza biglietto?

Veniamo ora al quesito che dà il titolo al presente articolo: il controllore può trattenere chi è senza biglietto? Si pensi al controllore che intimi all’autista di tenere le porte chiuse fintantoché non avrà elevato la multa. È legittimo questo comportamento?

Il controllore non può impedire a un passeggero, sprovvisto o meno di biglietto, di scendere dal mezzo pubblico, pena il reato di violenza privata, punito con la reclusione fino a quattro anni. E infatti il controllore, pur essendo un pubblico ufficiale, non può sicuramente imporre la propria volontà con la minaccia o con l’uso della forza.

Lo stesso vale anche nel caso in cui il passeggero non voglia farsi identificare: in un’ipotesi del genere, infatti, il controllore deve fare esattamente l’opposto, cioè invitare il trasgressore a scendere dal mezzo affinché le forze dell’ordine sopraggiungano per procedere all’identificazione.

Controllore: può obbligare a scendere dall’autobus?

Qualora il passeggero senza biglietto non volesse seguire il controllore fuori dall’autobus per procedere alla sua identificazione, commetterebbe il reato di interruzione di pubblico servizio, che punisce con la reclusione fino a un anno chi provoca l’interruzione o turba la regolarità di un servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità.

Il controllore non può costringere il trasgressore con la forza a lasciare l’autobus: anche in questo caso si avrebbe il reato di violenza privata.

In pratica, quindi, il controllore non può né trattenere sull’autobus chi è senza biglietto né obbligarlo a lasciare il veicolo. Può invece chiamare le forze dell’ordine perché procedano all’identificazione ed, eventualmente, a contestare gli altri reati commessi, come ad esempio quello di interruzione di un pubblico servizio.

Peraltro, questo reato verrebbe commesso anche dal passeggero che, per sfuggire ai controlli o all’identificazione, decidesse di scappare dall’autobus. Di tanto abbiamo parlato nell’articolo “Cosa succede se scappo dai controllori?“.

Polizia: può trattenere nell’autobus chi è senza biglietto?

Quanto detto sinora vale anche per le forze dell’ordine: non c’è alcun motivo per impedire al passeggero senza biglietto di lasciare l’autobus, una volta prese le sue generalità e contestata la multa.

Nemmeno sarebbe giustificato impedire al passeggero di abbandonare il veicolo nel caso in cui sia in corso il fermo per l’identificazione, poiché in questo caso la procedura andrebbe completata in caserma.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Il controllore: Può chiedere i documenti?…L’articolo non riporta nessuna Legge e nessun art. di Legge…

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube