Diritto e Fisco | Articoli

Il numero civico nel verbale con la multa non è necessario

10 Giugno 2014
Il numero civico nel verbale con la multa non è necessario

Il verbale soddisfa il requisito di specificità quando riporta giorno, ora e targa del veicolo: l’omesso riferimento al numero civico dove si consumò l’infrazione non lede i diritti di difesa del trasgressore.

È valida la multa anche se il verbale si limita a indicare solo la strada, ma non anche il numero civico, ove si è consumata l’infrazione.

A mettere una pietra sul tale questione, puntualmente sollevata dagli automobilisti con pretestuosi ricorsi al giudice di pace, è stata, poche ore fa, la stessa Cassazione [1].

Secondo la Corte, è necessario che il vigile riporti, all’interno del verbale, solo i seguenti elementi:

1. il modello del veicolo;

2. la via e la direzione in cui si è avvenuta l’infrazione (per esempio: la sosta in divieto, il passaggio all’incrocio con il rosso, ecc.). Nell’ipotesi in cui la via sia particolarmente lunga (per esempio una Strada Statale) potrà essere necessario indicare anche la località ove si è verificato il fatto;

3. il giorno e l’ora dell’infrazione;

4. la natura della violazione;

5. il tipo e la targa dell’automobile.

Non sono, quindi, necessarie ulteriori indicazioni se non risultano indispensabili ad assicurare il diritto di difesa dell’incolpato. Pertanto – conclude la Corte – l’omesso riferimento al numero civico dove si consumò l’infrazione non lede i diritti di difesa del trasgressore. E ciò anche in virtù del fatto che la multa arriva sempre a casa dell’automobilista in un breve lasso di tempo dal fatto: tempo entro il quale l’interessato può ancora ricordare l’episodio ed è così in grado, anche con la semplice indicazione della via, di contestarla (per esempio sostenendo e provando che la sua vettura non si trovava affatto in detta località).

Vuoi restare aggiornato su questo argomento?

Segui la nostra redazione anche su Facebook e Twitter


note

[1] Cass. sent. n. 13037 del 10.06.14.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. La località credo che sia un elemento essenziale. Se è indicata la via ma non la città il verbale può essere legittimo?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube