Diritto e Fisco | Articoli

Se manca il codice swift la banca può bloccare il pagamento

10 Giugno 2014
Se manca il codice swift la banca può bloccare il pagamento

Nei pagamenti internazionali, necessario il rispetto del sistema di comunicazione fra istituti di credito: pena la nullità.

Giusto bloccare il pagamento in banca se manca il codice identificativo al messaggio swift, il sistema di comunicazione internazionale fra istituti di credito: data la particolare tipologia delle operazioni, infatti, l’adesione al sistema Society for worlwide interbank financial Telecommunication presuppone il rispetto di formalità obbligatorie come requisito essenziale, la cui inosservanza è causa di nullità del messaggio.

Lo precisa una recente sentenza della Cassazione [1].

Che cos’è swift

S.W.I.F.T. (acronimo di “Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication”) è una cooperativa con sede in Belgio i cui membri sono banche di vari Paesi. SWIFT consente il trasferimento di informazioni fra gli istituti finanziari come ad es. il traffico dei pagamenti e le transazioni di titoli.

Per esempio: se incarichi la tua banca di inviare a un amico in Italia l’importo di 500 euro la

banca integra il testo dell’ordine in un modulo elettronico, un cosiddetto messaggio SWIFT,

messole a disposizione da SWIFT. In tal modo essa addebita l’importo di 500 euro al vostro conto e spedisce il messaggio SWIFT alla banca dell’amico in Italia in cui le si segnala la presenza dell’ordine di trasferimento a suo favore.

Il codice swift non può considerarsi un sistema cifrato il cui uso improprio non inficerebbe la chiarezza del negozio espresso nel messaggio. Al contrario, con le forme del contratto per adesione, le parti accettano la pattuizione prevista nel sistema swift per la forma delle negoziazioni, compresa l’indicazione del codice.

In pratica, il correntista accetta a monte le condizioni generali di contratto dell’Istituto di credito e dei sistemi di pagamento internazionale, ivi compresa la necessità del codice swift.

In effetti il messaggio swift ha una precisa regolamentazione proprio nell’interesse delle parti aderenti e della loro sicurezza: il meccanismo del messaggio utilizzato nelle transazioni internazionali, con vantaggi di rapidità di esecuzione e di efficiente prestazione dei servizi, ha modalità che consentono di evitare possibili manipolazioni.

Dunque la particolare natura delle operazioni fra le banche di Paesi diversi consente di giustificare l’obbligatorietà del codice swift, pena la nullità dell’operazione per carenza dei requisiti formali.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento?

Segui la nostra redazione anche su Facebook e Twitter


note

[1] Cass. sent. n. 13020/14.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube