Cronaca | News

In arrivo il vaccino Covid per bambini di 5 anni

20 Settembre 2021 | Autore:
In arrivo il vaccino Covid per bambini di 5 anni

Pfeizer conferma i risultati dei test. Possibile entro un mese circa l’approvazione in Europa per iniziare la somministrazione a novembre.

Pfeizer annuncia di avere concluso con successo la sperimentazione del suo vaccino anti-Covid sui bambini tra 5 e 11 anni. I dati sono stati presentati oggi e, secondo la casa farmaceutica americana, garantiscono una robusta risposta degli anticorpi contro il coronavirus. La dose da somministrare – continua il comunicato di Pfeizer – non sarà la stessa riservata ai ragazzini dai 12 anni in su: ne basterà un terzo, ovvero 10 microgrammi al posto di 30. Sarà, comunque, necessaria una doppia dose a 21 giorni di distanza.

Pochi gli effetti collaterali, sostiene l’azienda, non diversi dalle altre fasce d’età. A questo punto, i dirigenti di Pfeizer-BionTech rimetteranno il tutto prima nelle mani dell’Agenzia americana del farmaco (la Food and Drug Administration) entro i prossimi 15 giorni, dopodiché, verso la fine di ottobre, il protocollo rimbalzerà sul tavolo dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco. Se non ci saranno delle controindicazioni – è il caso di dirlo – potrebbe cominciare ad essere somministrato ai bambini europei sopra i 5 anni di età dalla fine di novembre.

Sotto la lente degli esperti le possibili complicazioni di miocardite. Finora, le statistiche sono tutt’altro che allarmanti: sui ragazzini sopra i 12 anni i casi riguardano non più di 70 su ogni milione di vaccinati, con guarigione in un paio di giorni senza conseguenze nel 100% dei casi.

I test di Pfeizer-BionTech hanno riguardato dei bambini dai 6 mesi agli 11 anni di età di Stati Uniti, Polonia, Finlandia e Spagna. Il che significa che nel breve-medio termine dovrebbero arrivare i risultati dei test sui bambini al di sotto dei 5 anni, in primis su quelli dai 2 anni di età in su, per poi arrivare agli esiti rilevati sui bimbi di 6 mesi. A mano a mano che l’età scende, la dose si fa meno «pesante» e si arriva ai 3 microgrammi.

Non solo Pfeizer: nell’arco di poco tempo, anche Moderna presenterà i propri test sui bambini della stessa età.

Sempre a proposito di minori – ma qui si tratta di una questione legale – il Tribunale di Arezzo ha confermato quanto già espresso dai giudici di Monza e Milano sul diritto del cosiddetto «grande minore», cioè del ragazzo di almeno 14 anni, a decidere autonomamente, senza il consenso dei genitori, se farsi vaccinare contro il Covid oppure no.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube