Diritto e Fisco | Articoli

Scopri se chi ti ha tamponato ha l’assicurazione in regola

2 Luglio 2014
Scopri se chi ti ha tamponato ha l’assicurazione in regola

App per smartphone che rivela quali automobilisti hanno la polizza rc auto in regola e quali, invece, non sono coperti da assicurazione.

Nell’era di internet tutti possono accedere, in mobilità, ai dati, anche quelli messi a disposizione dalla pubblica amministrazione. Così, il ministero delle infrastrutture ha creato un’utilissima App per smartphone dedicata a tutti gli automobilisti, destinata ad essere un elemento essenziale, da oggi in poi, dei nostri dispositivi mobili.

L’utilità di questa applicazione è presto detta. Immaginate che qualcuno vi abbia appena tamponato con l’auto. Gli andate incontro e gli chiedete i dati della sua assicurazione.

Sapete quante migliaia di tagliandi assicurativi taroccati circolano ogni giorno per le strade? Un numero così elevato da rendere tutt’altro che improbabile la possibilità che la vostra controparte ne sia in possesso.

Così, per voi, si rende innanzitutto necessario verificare se i dati dell’assicurazione del danneggiatore sono veri o falsi. Perché, in quest’ultimo caso, se invierete la diffida all’assicurazione, quest’ultima, dopo diverse settimane, vi risponderà di non potervi liquidare. E allora dovrete rivolgere la domanda al Fondo di Garanzia.

Dunque, potete evitare a monte questi problemi grazie all’App ministeriale che dice chi ha la polizza in regola e chi no. Il download e l’uso sono gratuiti e consentiti a tutti i cittadini.

Come fare? Semplice. Leggete qua: “Come sapere gratis da casa se un’auto è assicurata con l’RC o meno”.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube