Diritto e Fisco | Articoli

Buoni postali: rimborsati gli interessi indicati sul titolo

24 Giugno 2014 | Autore:
Buoni postali: rimborsati gli interessi indicati sul titolo

Irregolarità di alcuni buoni postali della serie “AF”, “O”, “N” e “P, “AA” e “AB” : spettano gli interessi riportati sul buono.

Poste Italiane deve rimborsare gli interessi non correttamente corrisposti ai titolari di alcuni buoni postali.

Molti titolari di buoni postali fruttiferi si sono visti riconoscere un tasso di interesse più basso rispetto a quello indicato sul retro del buono stesso.

La discrepanza tra il tasso di interesse corrisposto e quello stampato sul buono è stata spiegata dalle Poste Italiane con la necessità di considerare gli importi previsti da un nuovo decreto ministeriale e non quelli indicati sul titolo stesso in mano del cittadino.

Per Poste Italiane il buono postale sarebbe un mero strumento di identificazione del titolare e non bisognerebbe tener conto degli importi su di esso indicati, i quali potrebbero non essere aggiornati.

Sempre secondo le Poste, per l’individuazione del tasso di interesse effettivo sarebbe invece necessario fare riferimento all’anno di emissione e ai rendimenti disciplinati in quel periodo dalla Cassa depositi e prestiti dello Stato.

Tuttavia tale giustificazione – numerose volte denunciata dalle associazioni dei consumatori e condannata dall’arbitrato bancario – è stata contestata anche dalla stessa Corte di Cassazione [1].

Per i giudici di legittimità hanno valore le condizioni negoziali riportate sul buono postale, anche qualora esse non siano state aggiornate. Eventuali modifiche apportate ai tassi devono essere indicate dalle Poste sul buono postale.

Ciò nell’ottica di un’informazione trasparente per l’utente che deve conoscere le effettive condizioni negoziali dei buoni fruttiferi prima di poterle sottoscrivere.

Così Poste Italiane è tenuta al rimborso degli interessi sulla base della tabella riportata sul retro dei buoni sottoscritti dal risparmiatore.

Per avere maggiori informazioni sull’argomento: “Buoni postali fruttiferi”.


note

[1] Cass. sent. n. 13979/2007.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. sono in possesso di un BPF del 2/3/1985. le poste mi vogliono rimborsare una somma inferiore a quello riportato sul retro del buono. cosa posso fare per avere la giusta somma?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube