Diritto e Fisco | Articoli

Quali familiari a carico possono essere “scaricati” dalle tasse

19 Giugno 2014
Quali familiari a carico possono essere “scaricati” dalle tasse

Detrazioni per i parenti a carico: l’elenco e le regole.

Per il Fisco non sono solo i figli ed eventualmente il coniuge a dare diritto alle detrazioni, ma anche gli altri familiari a carico del contribuente.

Per questi però valgono specifiche regole.

Innanzitutto devono convivere con chi li dichiara a carico o riceverne assegni alimentari (non legati a un provvedimento del Giudice).

Per provare che il familiare non convivente è effettivamente a proprio carico si possono presentare documenti come le bollette, un contratto d’affitto oppure documenti bancari da cui risultino i versamenti fatti a suo favore.

Ecco i familiari che possono essere dichiarati a carico:

– il coniuge legalmente separato;

– i nipoti (figli dei figli);

– i genitori, anche adottivi, e i nonni;

– i parenti acquisiti: suoceri, generi e nuore;

– fratelli e fratellastri.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Perchè uno deve presentare bollette o altri documenti bancari? Basta una dichiarazione di chi riceve i soldi.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube