Lifestyle | Articoli

Ripartenza positiva per i casinò italiani: boom di incassi nel post Covid

9 Ottobre 2021
Ripartenza positiva per i casinò italiani: boom di incassi nel post Covid

Casinò italiani e sale slot sono stati tra i più penalizzati dalla piaga del Covid, che ha costretto queste attività ad una chiusura decisamente lunga rispetto ad altri esercizi.

Da Venezia a Sanremo, ci si era addirittura iniziati a chiedere se sarebbero sopravvissuti ma con la riapertura ufficiale di quest’estate ogni dubbio è scomparso. La ripartenza è stata decisamente positiva, specialmente per il casinò di Sanremo che sta registrando ancora oggi un trend in crescita per quanto riguarda gli incassi. Con la riapertura ufficiale del 7 giugno è stato letteralmente preso d’assalto non solo dagli italiani ma anche da molti stranieri, francesi in primis.

Adesso dunque possiamo finalmente dirlo: i casinò fisici italiani si sono saputi riprendere alla grande nonostante il lunghissimo periodo di chiusura. Anzi, hanno approfittato proprio delle restrizioni e del lockdown per rinnovare i locali, introdurre novità e mettersi in regola in modo da poter accogliere i clienti in totale sicurezza. Rimangono comunque elevati i numeri registrati dai casinò online sicuri, quelli certificati ADM, che non hanno ancora perso il loro appeal. Sembra però chiaro che gli affezionati non aspettassero altro che poter tornare a giocare dal vivo, per poter vivere appieno l’atmosfera del casinò.

Numeri da record per il casinò di Sanremo

Da quando il casinò di Sanremo, con il beneplacito del Governo, ha riaperto i battenti sono trascorsi ormai 5 mesi e ad oggi la fiducia nel futuro non manca. I numeri registrati sin dal primo trimestre di riapertura sono stati d’altronde decisamente incoraggianti, delineando un trend in crescita che per il momento non accenna ad arrestarsi.

Dal 7 giugno a fine agosto, gli incassi per il casinò di Sanremo sono stati pari a 11,6 milioni di euro e l’introito medio giornaliero ha superato di gran lunga quello realizzato nel medesimo periodo del 2019. Qualcosa, dunque, si è già potuto recuperare, a dimostrazione che l’intero settore si sta riprendendo con grande forza dalla crisi innescata dal Covid. Gli incassi raggiunti negli ultimi mesi hanno superato le aspettative degli stessi gestori, che finalmente, dopo moltissimo tempo, possono tirare un sospiro di sollievo.

Casinò di Sanremo: usciti dalla crisi, si pensa al futuro

Il Casinò di Sanremo è stato più volte preso come esempio nel nostro Paese: emblema di una situazione che sembrava stesse sfuggendo di mano un po’ a tutti. La riapertura del 7 giugno è stata una vera e propria boccata d’ossigeno e ha rappresentato l’uscita definitiva da un periodo di buio che durava ormai da troppi mesi. D’altronde, che la situazione fosse preoccupante non è mai stato un segreto: si è parlato a lungo di crisi dei casinò fisici perché il problema non riguardava esclusivamente la struttura in sé con tutti i dipendenti e le spese da sostenere. L’allarme era stato lanciato l’autunno scorso anche dall’Acadi (Associazione concessionari di giochi pubblici) che in un comunicato ufficiale aveva chiarito come il danno non riguardasse esclusivamente i casinò fisici ma anche tutte le imprese del territorio e le finanze pubbliche.

Adesso però la crisi sembra essere un lontano ricordo: il periodo difficile è stato superato e al Casinò di Sanremo si pensa solo al futuro. L’ipotesi di una nuova chiusura non è nemmeno stata presa in considerazione, anche perché tutte le strutture del settore, dopo la batosta dell’ultimo anno, si sono organizzate al meglio per poter garantire igiene e sicurezza a tutti i propri ospiti.

Nuovo look e nuovi servizi per il casinò di Sanremo

Durante il lunghissimo periodo di chiusura forzata, al casinò di Sanremo si è ben pensato di approfittarne per rinnovare il look della struttura e per migliorare l’offerta a livello di servizi. Una decisione che adesso, con il senno di poi, si è dimostrata vincente e che probabilmente ha contribuito ad aumentare il prestigio della struttura. Come ha puntualizzato il presidente del CDA di Sanremo Adriano Battistotti, oggi il casinò è migliore. Sono state effettuate diverse opere di ristrutturazione, è stato aperto un nuovo bistrot e molti servizi sono stati riorganizzati.

All’interno della struttura continuano ad operare i 197 dipendenti, ma ne sono anche stati aggiunti di nuovi per i servizi di ristorazione, guardaroba e sorveglianza esterni. Oggi il casinò di Sanremo si presenta dunque con una veste nuova, pronto per una ripartenza che è già, in realtà, avvenuta e che sta lanciando dei segnali senz’altro positivi. Anche questo settore, dunque, si può dichiarare ufficialmente salvo: il Covid non è riuscito a scalfirlo, anche se quelli da poco trascorsi sono stati mesi davvero difficili e gli ostacoli da superare sono stati parecchi, per tutti gli operatori.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube