Diritto e Fisco | Articoli

Potare i rami della siepe altrui è abuso del diritto

22 Giugno 2014
Potare i rami della siepe altrui è abuso del diritto

Regime diverso per la recisione dei rami rispetto a quello delle radici dell’albero posto nel fondo confinante.

 

Quante volte vi siete trovati dinanzi alle lamentele del vicino che, recriminando il fatto che i rami del vostro albero o della siepe sul confine invadono il suo terreno, si è approfittato della vostra assenza per reciderli. Ma è lecito un comportamento del genere? Può, pur senza invadere la vostra proprietà, un’altra persona permettere di tagliare foglie e rami “intrusi”?

La risposta non è così intuitiva come potrebbe sembrare e a fornircela è stata una sentenza della Cassazione di qualche giorno fa [1].

Esiste una norma del codice civile [2] che impone al proprietario di un fondo di tenere gli alberi in modo tale da non farli sconfinare nella proprietà altrui. Se ciò, invece, si verifica, possono crearsi due situazioni ipotesi:

1. se lo sconfinamento nel fondo del vicino riguarda i rami, il proprietario del terreno che subisce l’invasione può andare dal giudice e, con una causa, ottenere un provvedimento che obblighi il titolare dell’albero a tagliarlo;

2. se, invece, a sconfinare sull’altrui fondo sono le radici il proprietario di quest’ultimo può tagliarle autonomamente, salvo che non dispongano diversamente i regolamenti locali.

In buona sostanza, il vicino può provvedere da solo al taglio delle sole radici, ma non dei rami. Per questi ultimi, invece, la “trafila” è più lunga. Infatti bisognerà intraprendere una causa, ed eventualmente, in quella sede, chiedere il risarcimento del danno patrimoniale ed, eventualmente, non patrimoniale.

Altre due precisazioni molto importanti. La prima: ad agire non deve essere necessariamente il proprietario del fondo confinante, ma può essere anche l’usufruttuario e l’affittuario.

In secondo luogo, il diritto di recisione è imprescrittibile: il che significa che non ci sono termini massimi per iniziare la causa. Avete tutto il tempo che volete.

In definitiva, chi si fa “giustizia da sé”, andando a potare i rami del vicino da solo, senza rivolgersi al tribunale, commette un abuso di diritto che può essere sanzionato dal magistrato.

Non solo. Se il taglio dei rami avviene con invasione dell’altrui proprietà si rischia anche di sconfinare nel penale.


note

[1] Cass. sent. n. 14008/14 del 19.06.2014.

[2] Art. 896 cod. civ.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

8 Commenti

  1. La mia confinante oggi ha accorciato di mezzo metro la mia siepe, ha deciso di accorciarla all’altezza del suo muretto tagliando anche la parte dentro la mia proprietà….non c’è anche la violazione di domicilio? Ha tagliato la parte dentro il mio giardino! Sono furiosa!!!

    1. lo stesso è capitato a me? Tu come ti sei comportata?
      I miei vicini oltretutto sono anche sfacciatamente sfrontati,e approfittandosi del fatto che sono sola negherebbero tutto se io chiedessi spiegazioni…

  2. Sabrina ti capisco perchè la mia vicina ha potato un albero di più di 30 anni per tutto il lato che affaccia casa sua. Ora ho un albero che per tutta la sua altezza ha metà chioma e metà no. Stiamo valutando con i legali come poterci muovere, in considerazione anche della potatura scellerata a danno dell’albero.

  3. Scusate io invece volevo sapere una cosa al contrario io ho una siepe di gelsomino che confina con la mia vicina la quale pretende che io le tolga i rami anche dalla sua parte ma per farlo dovrei entrare in casa sua e quindi cerco di tagliarle il più possibile in modo da non invadere il suo spazio . Ma lei pretende che io pulisca anche dentro casa sua . Come mi devo comportare? Grazie

    1. Ciao Loredana ho lo stesso quesito io ho una siepe piantata nella mia proprietà fa come muro di confine, dalla mia parte tutti gli anni la tengo potata bene in altezza la tengo potata riesco a potarla in profondità/larghezza 40 /50 centimetri piu non riesco perche mi farei veramente male )( vi chiedo la mia vicina che gode di questa mia siepe perché ha una splendida casa /giardino pretende che io vada da lei nella sua proprietà e che tagli la siepe in altezza ciò che non fa lei da 2/3anni infatti ci sono tutti i rami piu alti e che la tagliassi anche in verticale ( cioe farle tutto verticale e orizzontale ) mi potete aiutare non ne posso piu grazie

    2. Ho lo stesso problema, ma al contrario di te io sono “la vicina”. Non ho autorizzato la piantumazione del gelsomino che è molto infestante e ora dovrei anche assumere l’onere di mantenere in ordine la siepe? Se poi i rami entrano nel giardino del vicino significa che non sono state rispettate le misure necessarie. Si tratta sempre di buonsenso e di non prevaricare i diritti degli altri

  4. La siepe che delimita il confine con il vicino è circoscritta dalla rete di recinzione , praticamente sorge tra le due reti di recinzioni ben definite e delimitate. Vorrei sapere quanto stabilisce la normativa in merito alle spese del taglio.
    Grazie

    1. Puoi trovare maggiori informazioni nei seguenti articoli:
      -Come obbligare il vicino a tagliare la siepe https://www.laleggepertutti.it/180655_come-obbligare-il-vicino-a-tagliare-la-siepe
      -Come obbligare il vicino a potare gli alberi a sue spese https://www.laleggepertutti.it/136389_come-obbligare-il-vicino-a-potare-gli-alberi-a-sue-spese
      -Quanto devono essere distanti gli alberi dal terreno del vicino? https://www.laleggepertutti.it/154831_quanto-devono-essere-distanti-gli-alberi-dal-terreno-del-vicino
      -Siepe: distanza dal confine col vicino e possibilità di taglio https://www.laleggepertutti.it/199967_siepe-distanza-dal-confine-col-vicino-e-possibilita-di-taglio
      -Il vicino può tagliare i rami del mio albero? https://www.laleggepertutti.it/224890_il-vicino-puo-tagliare-i-rami-del-mio-albero
      -Le distanze per gli alberi https://www.laleggepertutti.it/273194_le-distanze-per-gli-alberi

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube