Diritto e Fisco | Articoli

La donna in gravidanza non fa carriera

23 Giugno 2014
La donna in gravidanza non fa carriera

Si deve considerare non solo la prestazione lavorativa effettiva (in cui sono ricompresi i periodi di effettivo servizio e i periodi di astensione obbligatoria), salvo poi che il contratto collettivo imponga ulteriori requisiti.

Ai fini dell’anzianità di servizio, per la progressione in carriera del dipendente, si calcolano solo:

1. i periodi in cui la prestazione lavorativa è stata effettivamente svolta

2. nonché quelli di astensione obbligatoria.

Nel caso, invece, di lavoratrice madre, non si può far rientrare il periodo trascorso in astensione per gravidanza come servizio effettivamente prestato, quando la valutazione di tale periodo sia il presupposto di una progressione nella carriera e non per la semplice anzianità.

A dare la stoccata alle donne in maternità è la Cassazione, con una sentenza dell’altro ieri [1] che, certamente, non mancherà di suscitare pareri contrastanti.

Secondo la Corte, per la valutazione del merito del lavoro occorre l’effettività della prestazione: pertanto, per la progressione in carriera, automatica o meno, si possono conteggiare solo i periodi di effettivo servizio e quelli di astensione obbligatoria, ma non quelli in congedo per gravidanza.

Bisogna comunque verificare sempre che, per la promozione, il contratto collettivo non preveda ulteriori requisiti oltre alla semplice anzianità di servizio.


note

[1] Cass. sent. n. 14110/14 del 20.06.2014.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube