Diritto e Fisco | Articoli

Monopattini: dove possono circolare?

9 Novembre 2021 | Autore:
Monopattini: dove possono circolare?

Il testo del Dl Infrastrutture convertito in legge conferma (o meglio: non esclude) la possibilità di viaggiare fuori dai centri abitati.

La conversione in legge del decreto Infrastrutture ha introdotto dei nuovi limiti all’uso dei monopattini elettrici. Non possono essere lasciati sul marciapiede, occorre abbassare la velocità rispetto a prima, bisognerà dotarli di luci di stop da una certa data in poi, si potrà andare in giro di notte solo a determinate condizioni, ecc. Su un aspetto fondamentale, però, il dl Infrastrutture convertito in legge ha sorpreso tutti, ed è quello che riguarda la possibilità di viaggiare a bordo di questi mezzi fuori città. Insomma, i monopattini, dove possono circolare?

In pratica, dal testo del decreto è sparito il comma con le sanzioni per chi viaggia fuori dal territorio comunale con monopattini o con mezzi alternativi, come segway, monowheel e hoverboard. Vediamo quali sono le nuove regole per l’uso di questi veicoli.

Monopattini: su quali strade possono circolare?

Si potrebbe pensare che la stragrande maggioranza di chi possiede un monopattino elettrico lo usi per muoversi all’interno delle città: per recarsi al lavoro, per andare al liceo, per raggiungere il parco la domenica e farsi un giro in mezzo al verde, per andare a casa della fidanzata. Sembrerebbe più strano pensare che uno possa utilizzare questo veicolo per spostarsi da una città all’altra, a meno che non siano proprio confinanti.

Tuttavia, non si può escludere che chi il lavoro, il liceo o la fidanzata ce l’hanno a 10 km di distanza possa optare per il monopattino per risparmiare in carburante o semplicemente per il piacere di guidarlo quando non fa troppo freddo. E qui scattano le domande: i monopattini elettrici, dove possono circolare? Possono essere guidati fuori città? E, dando per stabilito che occorra escludere le autostrade, su quali arterie si può viaggiare sul monopattino senza rischiare la multa?

La vecchia legge del 2019 [1] conteneva il divieto di circolare con i monopattini sulle strade extraurbane prive di piste ciclabili. Durante la conversione in legge dell’attuale Dl Infrastrutture, però, c’è stata una continua revisione del testo con commi che andavano e venivano. Per farla semplice: il risultato finale è che non c’è nel decreto alcun divieto di utilizzare i monopattini sulle strade extraurbane ordinarie e, pertanto, non ci sarà alcuna sanzione.

Il paradosso è che, stando così le cose, si consente di circolare su strade extraurbane anche a più corsie un mezzo che al massimo può andare a 20 km/h. Come mandare una vecchia 500 sulla pista dell’autodromo di Monza durante il Gran Premio di Formula 1. In maniera molto cinica verrebbe da pensare: «Se la legge dice che posso circolare su quelle strade, alla peggio mi ammazzo ma, almeno, non prendo la multa».

Monopattini: le altre regole

La legge di conversione del decreto Infrastrutture ha confermato alcune delle vecchie regole sull’uso dei monopattini e ne ha introdotte delle altre. In particolare:

  • uso del monopattino riservato solo a chi ha compiuto 14 anni;
  • divieto di circolazione sui marciapiedi, salvo che il veicolo sia portato a mano;
  • riduzione del limite di velocità da 25 km/h a 20 km/h (limite di 6 km/h nelle aree pedonali);
  • obbligo di segnalatore acustico e di regolatore della velocità;
  • obbligo dal 1° luglio 2022 delle frecce e di indicatori di stop su entrambe le ruote per i nuovi monopattini. Per quelli già in circolazione, l’adeguamento deve essere fatto entro il 1° gennaio 2024;
  • da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo di buio e, qualora le condizioni di visibilità lo richiedano, anche di giorno, c’è l’obbligo di una luce anteriore bianca o gialla fissa e di una luce posteriore rossa fissa, entrambe accese e ben funzionanti. Nelle stesse condizioni, è obbligatorio indossare giubbotto o bretelle catarifrangenti;
  • divieto di sosta sui marciapiedi, salvo in aree individuate dai Comuni e negli stalli riservati alle biciclette e ai ciclomotori. Per evitare la sosta selvaggia, gli operatori di noleggio di monopattini devono prevedere l’obbligo di acquisizione della foto che dimostri la posizione del veicolo al termine di ogni noleggio;
  • prevista la confisca del mezzo nel caso in cui venga manomesso;
  • obbligo di circolare con il casco solo per i minorenni;
  • divieto di portare a bordo altre persone, animali o cose.

Bocciato – almeno per ora – l’obbligo di polizza assicurativa sulla responsabilità civile, cioè quella che già si ipotizzava come la Rc auto dei monopattini.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube