Diritto e Fisco | Articoli

Agevolazioni prima casa Decreto Sostegni bis

20 Novembre 2021
Agevolazioni prima casa Decreto Sostegni bis

In vista dell’acquisto di una casa, la mia situazione risulta essere la seguente: età 33, Isee inferiore a 40.000, non sono intestatario di nessun immobile, sono sposato in separazione dei beni, mia moglie è intestataria di un immobile (usufruite agevolazioni prima casa). Per l’acquisto della prima casa (intestata a me al 100%, mutuo intestato a me al 100%), posso accedere alle agevolazioni previste dal Decreto sostegni bis?

Il decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, cosiddetto Decreto Sostegni bis, ha introdotto nuove misure in favore dell’acquisto di un’abitazione ed in materia di prevenzione e contrasto al disagio giovanile, prevedendo un’agevolazione in favore dei giovani acquirenti di una “prima casa”, che non abbiano ancora compiuto trentasei anni di età nell’anno del rogito e con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (Isee) non superiore a 40.000 euro annui. Più precisamente, è prevista l’esenzione dal pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale e, in caso di acquisto soggetto ad Iva, il riconoscimento di un credito d’imposta di ammontare pari al tributo corrisposto in relazione all’acquisto.

Con riferimento ai requisiti relativi all’immobile, come confermato da una recente circolare dell’Agenzia delle Entrate (circolare n. 12/E del 14 ottobre 2021), deve essere rispettato quanto già previsto dal legislatore ai fini dell’agevolazione prima casa (nota II-bis art. 1 della Tariffa, parte prima, allegata al Testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro (TUR), approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131).

In particolare, è necessario che l’acquirente:

  1. abbia o stabilisca la propria residenza nel Comune in cui l’immobile è ubicato entro 18 mesi dall’acquisto o, se diverso, in quello in cui svolge la propria attività ovvero, se trasferito all’estero per ragioni di lavoro, in quello in cui ha sede o esercita l’attività il soggetto da cui dipende ovvero, nel caso in cui sia cittadino italiano emigrato all’estero, che abbia acquistato l’immobile come “prima casa” sul territorio italiano;
  2. dichiari, nell’atto di acquisto, di non essere titolare, nemmeno in comunione con il coniuge, dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del comune in cui è situato l’immobile da acquistare;
  3. dichiari, nell’atto di acquisto, di non essere titolare, neppure per quote o in regime di comunione legale, su tutto il territorio nazionale, dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altro immobile acquistato, anche dal coniuge, usufruendo delle stesse agevolazioni “prima casa”, ovvero, in caso contrario, alieni l’immobile posseduto entro un anno dalla data del nuovo acquisto.

Ebbene, visto quanto descritto dal lettore, sembrano sussistere tutte le condizioni previste dalla legge per l’accesso all’agevolazione. Il regime di separazione dei beni fa sì che il lettore possa acquistare con le agevolazioni prima casa un immobile (intestato esclusivamente a lui), nonostante la moglie sia già titolare di un altro immobile acquistato con le agevolazioni prima casa.

Il problema si sarebbe posto solo in caso di regime di comunione dei beni, in quanto in quel caso, l’acquisto da parte del coniuge avrebbe impedito di beneficiare nuovamente delle agevolazioni prima casa e, di conseguenza, anche della misura under 36 prevista dal Decreto Sostegni bis.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Maria Monteleone



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube