Diritto e Fisco | Articoli

Tredicesima: entro quando deve essere pagata?

23 Novembre 2021 | Autore:
Tredicesima: entro quando deve essere pagata?

Gratifica natalizia: in quale data deve essere versata dal datore di lavoro, maturazione, ipotesi di pagamento mensile.

La fine dell’anno porta con sé notevoli spese ma, per i lavoratori dipendenti, anche un piccolo aiuto: la tredicesima (o gratifica natalizia). Si tratta di una mensilità di stipendio aggiuntiva, normalmente corrisposta una volta all’anno in occasione delle festività natalizie. Per la precisione, la tredicesima entro quando deve essere pagata?

La legge non stabilisce una data precisa entro la quale deve essere pagata la tredicesima: la data e la modalità di pagamento cambiano a seconda di quanto stabilito dal contratto collettivo applicato.

Nella maggior parte dei casi, gli accordi collettivi si limitano ad indicare che il pagamento deve essere effettuato in occasione delle festività natalizie, ma vi sono comunque dei contratti collettivi che dispongono dei termini precisi, ad esempio il 15 o il 20 dicembre.

Alcuni datori di lavoro, poi, preferiscono versare questa mensilità aggiuntiva ogni mese, in altri termini liquidarla in ratei mensili: la tredicesima, difatti, matura nella misura di 1/12 per ogni mese lavorato. In via generale, le frazioni di mese lavorate superiori a due settimane sono considerate come un mese intero.

Ci sono poi numerosi casi di assenza che fanno ugualmente maturare il diritto al rateo di tredicesima, disciplinati dalla legge e dai contratti collettivi.

Come matura la tredicesima?

La tredicesima, nella quasi totalità dei casi, ammonta a una mensilità, per il personale con retribuzione mensilizzata, o a un certo numero di ore, per i lavoratori pagati con sistema retributivo orario. Spetta per intero se tutte le 12 mensilità dell’anno risultano lavorate, almeno nella misura minima di 15 giorni, o con assenze indennizzate utili alla maturazione del rateo di mensilità aggiuntiva.

In caso di assunzione o cessazione del rapporto durante l’anno, oppure di assenze non utili alla maturazione del rateo di tredicesima, come le assenze non giustificate o i permessi non retribuiti, la quota di tredicesima risulta proporzionale al periodo di servizio effettuato.

In altre parole, maturano tanti dodicesimi di tredicesima quanti sono stati i mesi di lavoro.

Giovanni, lavoratore dipendente a tempo indeterminato, ha diritto a un importo della tredicesima, per intero, pari a 1.600 euro. È stato assunto il 10 maggio. Spettano 8 ratei di tredicesima, in quanto non si possono considerare le mensilità da gennaio ad aprile. La tredicesima spettante sarà pari a 1.066,67 euro (1.600/12 x 8).

Si può pagare la tredicesima mensilmente?

Con riferimento alla possibilità di liquidare mese per mese ogni rateo di tredicesima maturato, è possibile prevedere questa modalità di pagamento con la contrattazione collettiva aziendale, purché l’erogazione dei ratei sia considerato un anticipo e, quindi, un trattamento di miglior favore.

In assenza di contrattazione aziendale, il pagamento mensile può essere disposto:

  • a fronte della richiesta del lavoratore;
  • sulla base di un’apposita previsione all’atto dell’assunzione;
  • dal regolamento interno aziendale.

Per evitare errori e penalizzazioni, in caso di calcolo mensile, è opportuno effettuare un conguaglio nel mese di dicembre, nel quale si considerino i ratei già corrisposti.

La tredicesima mensilità spettante per contratto, calcolata sulla retribuzione in essere a dicembre è pari a 1.800 euro. Al dipendente sono stati corrisposti 11 ratei mensili da 148 euro, per un totale di 1.628 euro. L’ultimo rateo da liquidare sarà pari a 172 euro.

Entro quando deve essere pagata la tredicesima?

Quando non è liquidata mensilmente, la tredicesima è corrisposta, generalmente, in occasione del Natale, ma non esiste una data uguale per tutti: la data precisa può essere, eventualmente, stabilita dalla contrattazione applicata.

Ad esempio:

  • il Ccnl Terziario Confcommercio prevede il pagamento della mensilità aggiuntiva entro la Vigilia di Natale; lo stesso prevedono il Ccnl Studi professionali, il Ccnl Chimico- Farmaceutico ed il Ccnl Telecomunicazioni;
  • il Ccnl Cooperative sociali prevede la corresponsione in occasione delle festività natalizie [1];
  • il Ccnl Turismo si limita a stabilire, ugualmente, la corresponsione in occasione della ricorrenza natalizia.

Nel settore edile, il datore di lavoro è obbligato ad accantonare una quota della tredicesima, chiamata dal Ccnl gratifica natalizia, ogni mese, e versarla alla Cassa Edile; sarà poi direttamente la stessa cassa edile a liquidare la mensilità accantonata al dipendente:

  • nel mese di luglio di ogni anno, per il periodo ottobre-marzo;
  • entro il mese di dicembre, per il periodo aprile-settembre.

Entro quando deve essere pagata la tredicesima dei dipendenti pubblici?

Per i dipendenti statali, la data di corresponsione della tredicesima varia in base alla categoria di appartenenza:

  • 14 dicembre, per gli insegnanti delle scuole materne ed elementari;
  • 15 dicembre, per il personale amministrato dalle direzioni provinciali del Tesoro con ruoli di spesa fissa;
  • 16 dicembre, per il personale insegnante supplente temporaneo e per il restante personale statale

Le date di pagamento si riferiscono sia allo stipendio relativo alla mensilità di dicembre, che alla tredicesima mensilità.


note

[1] Art. 47 Ccnl Cooperative Sociali.

Autore immagine: pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube