Diritto e Fisco | Articoli

Si può mangiare carne umana?

16 Novembre 2021
Si può mangiare carne umana?

Cannibalismo: si può mangiare il corpo di una persona già morta per stato di necessità?

Circola su Internet la notizia secondo cui, non esistendo una legge che vieti di mangiare carne umana, questo comportamento sarebbe lecito. Ma è davvero così? Si può mangiare carne umana? Ecco alcune informazioni che ti torneranno utili.

Mangiare carne umana: esiste un divieto?

Vi piacerebbe entrare in un ristorante e vedervi spacciare, al posto del filetto di manzo, la coscia di vostro cugino? A meno che non siate Hannibal Lecter, il cannibalismo fa ribrezzo e nessun ristoratore potrebbe vendere carne umana. È però molto strano che nessuna norma lo stabilisca esplicitamente. Perché?

Il fatto che non esista alcuna legge che esplicitamente ponga il divieto di mangiare carne umana non significa necessariamente che questo comportamento sia lecito. Come vedremo a breve, il divieto si può ricavare anche da altre norme che indirettamente pongono tale comportamento come contrario al buon costume e, quindi, vietato.

Il divieto di mangiare carne umana: da dove si ricava

Anche se non esiste una legge esplicita che sanzioni tale condotta, il divieto di mangiare carne umana si ricava da una serie di norme. La prima è chiaramente quella che vieta l’omicidio. Non si può uccidere un uomo neanche per mangiarlo. 

E se la persona è già morta? La si può mangiare? Neanche in questo caso il comportamento potrebbe essere consentito. L’articolo 410 del Codice penale vieta il vilipendio del cadavere ed atti di brutalità su di esso. Inoltre, l’articolo 411 del Codice penale punisce chiunque distrugge, sopprime o sottrae anche una semplice parte di un cadavere, come appunto un organo. Da tali norme si evince quindi che non è possibile mangiare neanche una semplice parte di un corpo di una persona già morta. 

Nel film “Alive”, i sopravvissuti ad un incidente aereo, dispersi tra i ghiacciai, mangiarono i corpi dei passeggeri morti. Un atto del genere potrebbe essere giustificato dalla legge per «stato di necessità». Lo stato di necessità è una situazione di grave ed urgente pericolo per la propria sopravvivenza ed incolumità che giustifica la commissione di un delitto: chi commette un reato perché vi è costretto per salvare sé o altri da un danno grave alla persona non viene punito. Così mangiare carne di una persona morta per salvarne un’altra potrebbe ritenersi lecito o quantomeno tollerato.

Gli ultimi cannibali

Secondo Focus, gli ultimi cannibali del Pianeta si chiamano Korowai e vivono in Nuova Guinea. Non sono più di 2500 e si dividono in gruppi di 40-50 individui. Dormono su capanne costruite a 20 metri da terra sugli alberi, per stare più al sicuro, dato che la loro esistenza è segnata da continue faide.

I film di cannibalismo

I film di cannibalismo sono ormai un sottogenere dell’horror. Il più famoso è Cannibal Holocaust del 1980, così realista che il regista dovette difendersi dall’accusa di aver davvero ucciso gli attori protagonisti. In realtà, il regista ammise che gli unici a morire furono gli animali ma dovette chiamare davanti al giudice gli attori per dimostrare che erano vivi. La pellicola venne accusata di essere «opera contraria al buon costume e alla morale»: il regista per questo fu condannato.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube