Diritto e Fisco | Articoli

Fare pipì per strada è contro la pubblica decenza, anche se non la si trattiene più

29 Gennaio 2012
Fare pipì per strada è contro la pubblica decenza, anche se non la si trattiene più

Fare la pipì per strada, anche se costretti da impellenti esigenze fisiologiche, può costare anche l’arresto.

La Cassazione, a più riprese, ha ricordato [1] che orinare in una via pubblica, quando l’atto sia visibile e percepibile da terzi, è infatti contrario alla pubblica decenza e quindi costituisce reato [2].

Non importa se in quel preciso luogo e momento non vi sia alcun’altro. È sufficiente che l’atto di “liberazione vescicale” sia solo potenzialmente visibile e percepibile da terzi.

Pertanto, se anche nessuno stia circolando per la via o sia affacciato alle finestre, se anche è notte e tutti dormono, la semplice e astratta possibilità di essere scoperti rende l’azione un illecito sanzionabile con l’arresto fino a un mese o l’ammenda da 10 a 206 euro.

La magistratura specifica che, solo se adottati opportuni accorgimenti (come l’essere accostati con discrezione a un muro, dare le spalle alla via, in ora notturna o l’essere coperti da autovetture in sosta [3]) l’azione non è più sanzionabile.


note

[1] Da ultimo, cfr. Cass. sent. n. 15678 del 25 marzo 2010 e sent. n. 45284 del 25 ottobre 2005.

[2] Art. 726: contravvenzione per “atti contrari alla pubblica decenza”.

[3] Trib. Como sent. 3 ottobre 2007; Pret. Vasto, sent. 13 febbraio 1981; Trib. La Spezia, sent. n. 815 del 16 luglio 2011; G.d.P. Bassano del Grappa sent. n. 185/2009.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube