Diritto e Fisco | Articoli

Autovelox ed eccesso di velocità: come far ricorso contro la multa

7 Luglio 2014
Autovelox ed eccesso di velocità: come far ricorso contro la multa

Guida pratica sui ricorsi al giudice di pace in caso di multe per eccesso di velocità segnalata attraverso autovelox.

Ecco una serie di massime fornite dalla Cassazione per orientarsi in materia di ricorsi contro l’autovelox, nel caso di multe per eccesso di velocità.

 

Verbale valido se manca il numero di matricola dell’autovelox

La mancata indicazione del numero di matricola dell’autovelox non è prevista dal codice della strada quale contenuto necessario del verbale. Quindi non è motivo di nullità della sanzione per violazione del diritto di difesa [1].

Conviene fare ricorso? No

 

 

Autovelox segnalato dopo ogni incrocio

La presenza dell’autovelox deve essere segnalata e ripetuta dopo ogni incrocio, pena la nullità del verbale [2].

Conviene fare ricorso? Si

 

 

Multa annullabile anche se c’è l’autorizzazione del Prefetto

Sulle strade urbane ordinarie non sono ammessi controlli di velocità da remoto, senza cioè la presenza della pattuglia e solo con la macchinetta dell’autovelox.

Al contrario, sulle strade extraurbane ordinarie e urbane a rapido scorrimento occorre che ci sia l’autorizzazione prefettizia in base alla pericolosità del tratto, al traffico e alla difficoltà di fermare subito i trasgressori [3].

Tuttavia, anche se c’è l’autorizzazione prefettizia, la multa è annullabile se la strada non risulta essere effettivamente “di scorrimento” [4].

Conviene fare ricorso? Controllare bene il tratto di strada

 

 

No all’obbligo della taratura

Non c’è alcuna norma che preveda l’obbligo assoluto di taratura periodica degli autovelox. Tuttavia, quando questa sia espressamente prevista dal decreto di omologa dell’apparecchio (in genere per gli autovelox che controllano la velocità da remoto) o dal manuale di utilizzo, essa diventa obbligatoria.

In tutti gli altri casi, gli apparecchi devono essere omologati dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, ma non tarati [5].


note

[1] Cass. sent. n. 14564 del 4.07.2011

[2] Cass. ord. n. 11018 del 20.05.2014.

[3] Art. 2/2 cod. str.

[4] Cass. sent. n. 701 del 5.02.2011.

[5] Cass. sent. n. 8485 del 28.05.2012.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube