Cronaca | News

Super Green pass: cosa si può fare dal 6 dicembre

24 Novembre 2021 | Autore:
Super Green pass: cosa si può fare dal 6 dicembre

Lockdown solo per i No vax. Per tutti solo in zona rossa. Mascherine obbligatorie all’aperto dal giallo. Certificazione anche su bus, treni e metrò.

Il solito gioco del bastone e la carota. Il bastone, riservato ai No vax che, dal 6 dicembre, con l’entrata in vigore del super Green pass potranno andare al lavoro e poco più. La carota per chi si è vaccinato, per chi è guarito dal Covid e per esercenti e imprenditori: con le nuove norme, le attività commerciali e produttive non saranno costrette a chiudere in zona arancione.

Si presenta così il decreto prenatalizio approvato all’unanimità dal Consiglio dei ministri con cui il Governo cerca di garantire agli italiani di trascorrere le Feste in un clima meno traumatico rispetto allo scorso anno, contenendo al massimo i contagi. Anche se alcune delle misure contenute nel provvedimento hanno fatto discutere già prima di essere approvate. Vediamo che cosa si può fare dal 6 dicembre e che cosa sarà vietato.

Il super Green pass entrerà in vigore dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022. Da subito, l’Italia sarà in zona bianca. In tutto il Paese, e a prescindere dai colori, ci saranno delle restrizioni solo per i No vax: chi non si è vaccinato non potrà entrare in bar e ristoranti al chiuso, palestre, impianti sportivi, spettacoli, feste, discoteche e cerimonie pubbliche. Potranno, invece, entrare in albergo e negli spogliatoi per fare attività sportiva solo se hanno il Green pass base, cioè quello che viene rilasciato anche con il tampone negativo.

Chi, invece, ha aderito alla campagna vaccinale (anche senza la terza dose) o è guarito dal Covid potrà accedere a tutti quei locali e servizi anche se il luogo in cui abita diventa zona gialla o arancione. Limitazioni sugli spostamenti e chiusure per tutti (non solo per i No vax) in zona rossa

Dal 6 dicembre si potrà andare ancora senza mascherina all’aperto ma solo in zona bianca, sempre che non ci siano assembramenti e venga rispettata una certa distanza tra le persone. Resta, comunque, l’obbligo di indossare la mascherina al chiuso ovunque e all’aperto in zona gialla, arancione e rossa.

Sarà necessario il Green pass o il tampone negativo per viaggiare sui mezzi di trasporto pubblico: la certificazione, dunque, verrà richiesta per salire a bordo di bus, tram, metropolitane e treni.

I No vax potranno andare al lavoro ma solo se hanno il Green pass che certifica il risultato negativo del tampone: da questo punto di vista, dunque, non cambia nulla. Bisognerà, a questo punto, vedere dove dovranno fare la pausa pranzo, visto il divieto di ingresso in bar e ristoranti: si attendono indicazioni sulle mense aziendali.

Il personale amministrativo del Servizio sanitario nazionale, il personale scolastico (docente e non) e le forze militari e di polizia potranno andare al lavoro ma solo se avranno fatto il vaccino: dal 15 dicembre, infatti, scatta per queste categorie l’obbligo vaccinale.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube