Diritto e Fisco | Articoli

In quale tribunale fa causa il precario parasubordinato contro l’azienda datrice?

9 Luglio 2014
In quale tribunale fa causa il precario parasubordinato contro l’azienda datrice?

La competenza territoriale spetta al giudice dove il lavoratore ha il domicilio, con ciò intendendosi il luogo ove questi ha fissato il centro dei propri interessi e affari.

Una volta che avrete deciso di fare la causa al vostro datore di lavoro, il primo problema che si pone è “in quale tribunale?”: una scelta, ovviamente, che non è rimessa alle parti, ma fissata da regole precise del codice di procedura civile che, necessariamente, vanno rispettate. Gli avvocati definiscono questo problema con il termine “competenza territoriale” del giudice: un problema di non poco conto che, a volte, dà vita a lunghe diatribe e discussioni nelle aule.

Ma torniamo a noi. Per quanto riguarda il lavoratore occasionale (il cosiddetto “precario” o “parasubordinato”) – ossia nei casi di contratti di agenzia o, più in generale, quelli di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto e, comunque, tutte le volte in cui non si configuri un rapporto di subordinazione classico – la legge [1] stabilisce che il giudice competente è quello nella cui circoscrizione si trova il domicilio dell’agente. Cosa, però, si deve intendere con tale locuzione? Il chiarimento ci è stato fornito da una sentenza di poche ore fa della Cassazione [2].

Cosa si intende per “domicilio dell’agente”

Il domicilio dell’agente, che il codice di procedura richiama, si deve intendere riferito al luogo in cui il precario ha stabilito il centro principale dei propri affari e interessi.

Dunque, il domicilio, inteso in senso civilistico, è considerato quel luogo ove la lavoratore ha concentrato i propri interessi economici e le proprie relazioni personali, lavorative e affettive. Il che può coincidere nella città dove il soggetto dimora stabilmente, svolge la propria vita di relazione e nella quale si trova il domicilio indicato in tutti gli atti e le comunicazioni relative al rapporto di agenzia instaurato con la società.

Ricorda la Cassazione che, nelle controversie del lavoratore parasubordinato, nelle quali la competenza territoriale si determina, in modo esclusivo, in base al tribunale del domicilio del lavoratore, il domicilio stesso deve intendersi fissato nel luogo in cui il lavoratore ha il centro dei propri affari e interessi: in particolare, si deve intendere per “interessi” non solo quelli economici e materiali, ma anche quelli affettivi, spirituali e sociali. Infatti, la nozione di domicilio è unitaria e impone che vengano considerati, assieme agli affari e agli interessi economici dell’individuo, anche gli interessi affettivi, personali e sociali.

Ebbene, questa nozione di “domicilio” si presume coincidente con la residenza, non potendosi ritenere, di norma, che il domicilio si trovi nel luogo cui la persona si rapporta nei limiti della prestazione lavorativa, anche se resa con funzioni di massima responsabilità.

Insomma, in altre parole, il parasubordinato deve fare causa contro l’azienda non nel luogo ove si è svolta l’attività lavorativa, ma dove è residente.


note

[1] Art. 413 cod. proc. civ.

[2] Cass. sent. n. 15723 del 9.07.2014.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube