Diritto e Fisco | Articoli

Furto o smarrimento carta identità elettronica: cosa fare

24 Febbraio 2022 | Autore:
Furto o smarrimento carta identità elettronica: cosa fare

La procedura per presentare la denuncia (anche online) alle forze dell’ordine e per ottenere il duplicato in Comune. Quanto si paga?

Facendo le corna, nessuno è escluso da un episodio sfortunato, purtroppo. Uno di questi può essere il furto o lo smarrimento del portafoglio con dentro non solo i soldi, la carta di credito o il Bancomat ma anche i documenti. Solo che se una volta, quando esisteva solo la carta d’identità cartacea, rifarla sembrava cosa da poco. Ora, quando c’è il furto o lo smarrimento della carta d’identità elettronica, cosa fare? Riavere il documento è complicato?

In realtà, non è così. C’è, comunque, una procedura da seguire che inizia in un commissariato di Polizia o in una caserma dei Carabinieri per fare la relativa denuncia e che finisce all’ufficio Anagrafe del Comune di residenza per chiedere il duplicato della carta d’identità elettronica. Sono dei passaggi obbligati che ora vediamo nel dettaglio.

Carta identità rubata o smarrita: la denuncia

Se viene rubata o persa la carta d’identità elettronica, non è possibile andare subito in Comune per chiedere all’ufficio Anagrafe un duplicato. Prima occorre recarsi in una caserma dei Carabinieri o in un commissariato di Polizia a fare la denuncia di furto o di smarrimento. È possibile presentare la denuncia anche online su uno dei siti delle forze dell’ordine.

In questo modo, non solo si mette nero su bianco davanti a un’autorità che il documento è stato rubato o perso ma la vittima del furto o dello smarrimento si tutela di fronte ad eventuali illeciti commessi con il suo documento. Si pensi, infatti, all’uso improprio, anche delittuoso, che una persona può fare con l’identità di un altro. Avendo una denuncia in mano, invece, è più facile dimostrare la propria estraneità se in un momento successivo qualcuno commette un reato utilizzando quel documento.

Ecco perché è fondamentale non tenere conto del fatto che per effettuare la denuncia di furto o smarrimento della carta d’identità non sono stabiliti dei tempi precisi o delle scadenze: meglio farlo quanto prima, anche perché la denuncia verrà richiesta in Comune al momento di fare il duplicato del documento.

La denuncia riporterà le generalità della persona che la presenta e le circostanze in cui può essere avvenuto il furto o lo smarrimento della carta d’identità. Verranno indicate anche eventuali prove o testimonianze del fatto.

Nel caso in cui venga scelta la procedura online, è possibile presentare la denuncia da casa collegandosi al sito di Polizia o Carabinieri a una condizione, però: che la denuncia sia a carico di ignoti e che il caso, per particolarità o gravità, non abbia bisogno del supporto di un ufficiale di Polizia giudiziaria. Dopo avere compilato il modulo richiesto, verrà inviato all’interessato via e-mail un numero di protocollo con cui recarsi entro e non oltre 48 ore in uno degli uffici territoriali della Polizia di Stato o dell’Arma dei Carabinieri per formalizzare l’atto.

Carta identità rubata o smarrita: la richiesta del duplicato

Fatta la denuncia e con in mano l’atto rilasciato da Polizia o Carabinieri, è il momento di recarsi nel proprio Comune di residenza per chiedere il duplicato della carta d’identità elettronica. Occorrerà portare:

  • la copia dell’atto di denuncia di furto o smarrimento;
  • un documento diverso dalla carta d’identità (patente, passaporto, tesserino di un Ordine professionale);
  • tre fotografie recenti in formato tessera.

Nel caso in cui la persona interessata non avesse una patente, un passaporto o un altro documento di identità valido per il riconoscimento, può presentarsi all’ufficio Anagrafe del Comune accompagnato da due testimoni che dovranno, a loro volta, identificarsi. Se la persona che ha subìto il furto o che ha smarrito la carta d’identità è minorenne, dovrà essere accompagnato dai genitori o da chi ne fa le veci.

Il nuovo documento d’identità verrà realizzato e consegnato al cittadino nell’arco di pochi giorni. Ma non sarà gratis: se per fare la carta d’identità elettronica si paga normalmente poco più di 22 euro al momento della richiesta, per il rilascio del duplicato occorre versare 27,37 euro.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube