Diritto e Fisco | Articoli

Separazione: spetta la pensione di reversibilità?

25 Dicembre 2021
Separazione: spetta la pensione di reversibilità?

Una mia amica, separata non ufficialmente dal marito, percepisce circa 700,00 Euro/mese e ha una casa di proprietà. Se decidessero di intraprendere la separazione, perderebbe il diritto alla pensione di reversibilità? Può avere diritto a eventuali “pensioni” o sussidi?

Le confermo che la pensione di reversibilità spetta anche al coniuge separato. A seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 286 del 1987, la pensione di reversibilità va riconosciuta anche al coniuge separato per colpa o con addebito, equiparato sotto ogni profilo al coniuge superstite (separato o non), dovendosi applicare ad entrambe le ipotesi l’art. 22 della legge 21 luglio 1965, n. 903, che non richiede, quale requisito per ottenere la pensione di reversibilità, la vivenza a carico al momento del decesso del coniuge e lo stato di bisogno, ma unicamente l’esistenza del rapporto coniugale con il defunto pensionato o assicurato, rispondendo la tutela previdenziale allo scopo di porre il coniuge superstite al riparo dall’eventualità dello stato di bisogno, senza che detto stato (anche per il coniuge separato per colpa o con addebito) ne sia concreto presupposto e condizione.

Tenga conto che la pensione di reversibilità non si perde neppure in caso di divorzio e di successivo matrimonio dell’altro coniuge, ma viene ripartita.

In quel caso, la ripartizione del trattamento di reversibilità, in caso di concorso tra coniuge divorziato e coniuge superstite, deve essere effettuata ponderando, con prudente apprezzamento, in armonia con la finalità solidaristica dell’istituto, il criterio principale della durata dei rispettivi matrimoni, con quelli correttivi, eventualmente presenti, della durata della convivenza prematrimoniale, delle condizioni economiche, dell’entità dell’assegno divorzile (Cassazione civile, sez. lav., 28/04/2020, n. 8263).

Per quanto riguarda altri sussidi, è ovvio che occorre capire le situazioni che possono essere vagliate dalla signora, a seconda anche del reddito dominicale che le produce l’immobile di proprietà.

Ad esempio, la signora potrebbe ottenere il reddito di cittadinanza, misura destinata a combattere la povertà. Occorrerà, a tal proposito, ottenere l’Isee di riferimento per capire se si supera la soglia prevista dalla legge, anche con riferimento agli immobili posseduti.

Non esiste, poi, una pensione sociale che anticipi quella di reversibilità.

Nel caso, la signora potrebbe ottenere il bonus di 100 euro mensili riservato ai lavoratori dipendenti con reddito basso.

Per conoscere se la signora rientra tra i beneficiari, La invito a leggere la circolare n.29/E del 14 dicembre 2020 emessa dall’Agenzia delle Entrate.Come questa, negli anni, sorgeranno altre agevolazioni.

Bisogna semplicemente attenzionare il sito dell’Inps e verificare soprattutto ad ogni inizio anno i nuovi servizi previsti a tutela del cittadino, o recarsi presso un centro assistenza fiscale (con attività gratuita) che potrà consigliare a seconda dei requisiti della signora le agevolazioni migliori da perseguire.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Salvatore Cirilla



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube