Forfettari: arriva l’obbligo della fattura elettronica

9 Dicembre 2021 | Autore:
Forfettari: arriva l’obbligo della fattura elettronica

Si avvicina l’entrata in vigore della e-fatturazione per le partite Iva che rientrano nella flat tax. Cosa cambia nel loro rapporto con il Fisco.

Anche i contribuenti in regime fiscale forfettario saranno obbligati all’emissione della fattura elettronica, nell’ambito della lotta all’evasione Iva. Il parere positivo appena arrivato dal Comitato rappresentanti permanenti (il cosiddetto Coreper II) avvicina di più l’Italia a questo vincolo che dovrà essere rispettato anche da chi ha scelto il regime di flat tax e opera nel business to business (B2B) e nel business to consumer (B2C). In pratica, per chiunque effettua delle cessioni di beni e servizi.

In pratica, e per fare una sorta di «riassunto delle puntate precedenti», nel mese di marzo 2021 l’Italia recapitò alla Commissione europea una lettera in cui chiedeva il via libera a continuare fino al 2024 con l’obbligo di fattura elettronica e ad allargare questo vincolo ai forfettari, al momento esclusi. Il 5 novembre, e su proposta della Commissione Ue, il Consiglio dell’Unione ha accolto entrambe le richieste del Governo italiano.

L’8 dicembre, il Coreper II ha dato parere positivo. A questo punto, si attendono l’autorizzazione definitiva da parte del Consiglio dell’Unione in una delle prossime sedute e la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Ue. Dopodiché, ci sarà comunque bisogno di un ulteriore provvedimento per far scattare l’obbligo di fatturazione elettronica per i forfettari. Probabile che il Governo Draghi opti per una delega fiscale piuttosto che per un decreto attuativo a seguito dell’approvazione del disegno di legge attualmente in esame al Parlamento.

L’obbligo della fattura elettronica per le partite Iva in flat tax dovrebbe scattare nel 2022 e interesserà circa 1,5 milioni di contribuenti. Nel frattempo, e come previsto dal Pnrr (il piano nazionale di ripresa e resilienza), il Governo avrà in mano una relazione sull’evasione Iva e sulle misure per combatterla. Il dossier si propone anche di trovare degli incentivi per i consumatori finali affinché trovino più conveniente chiedere la fattura, la ricevuta o lo scontrino fiscale.

L’intervento sui forfettari consentirebbe, inoltre, all’Agenzia delle Entrate di disporre di informazioni ancora più dettagliate al fine di predisporre registri, liquidazioni e dichiarazioni Iva precompilati per qualsiasi attività economica obbligata a questi adempimenti, nei quali rientreranno ora i «flat tax». Il Fisco potrà controllare meglio, in questo modo, il rispetto dei requisiti per poter fruire del regime forfettario.

Tutto ciò significa che i forfettari perderanno qualche agevolazione e che dovranno pagare di più? Il Consiglio dell’Unione precisa che «l’Italia ha messo gratuitamente a disposizione diverse soluzioni per la preparazione e il trasferimento delle fatture elettroniche, come un pacchetto di programmi destinati a essere installati su computer e un’applicazione per i dispositivi mobili».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube