Diritto e Fisco | Articoli

Cosa succede se si vince un’asta e non si può pagare?

10 Dicembre 2021
Cosa succede se si vince un’asta e non si può pagare?

Pignoramento immobiliare: conseguenze per l’aggiudicatario inadempiente che non può versare il prezzo definitivo. La perdita della cauzione e il pagamento della differenza di prezzo. 

Può succedere di partecipare a un’asta giudiziaria e di versare la cauzione prevista dall’ordinanza di vendita del giudice. Senonché bisogna comunque essere pronti, in caso di successiva aggiudicazione, a versare la differenza del prezzo offerto. Se così non fosse, quali sarebbero le conseguenze? Che succede se si vince un’asta e non si può pagare? Lo spiegheremo qui di seguito brevemente.

La cauzione

Per essere ammessi ad un’asta è necessario presentare un’offerta in busta chiusa e, insieme ad essa, depositare una cauzione secondo le modalità previste dal giudice nel provvedimento di vendita.

Se l’offerente non dovesse vincere l’asta e non risultasse aggiudicatario, la cauzione gli verrà integralmente restituita, senza alcuna trattenuta, subito dopo la chiusura dell’incanto. 

Nel caso di vendita con incanto, se l’offerente non partecipa all’incanto senza un valido motivo, la cauzione gli viene restituita solo nella misura dei 9/10 dell’intero.

L’aggiudicazione 

Una volta che il giudice dispone l’aggiudicazione dell’immobile in favore dell’offerente che ha offerto il prezzo maggiore, questi è tenuto a versare il prezzo nel termine e nel modo fissati dall’ordinanza del giudice. Deve altresì consegnare al cancelliere il documento comprovante l’avvenuto versamento di tale somma.

Il termine per il versamento del saldo prezzo è perentorio e non può essere prorogato. Tuttavia, il periodo che va dal 1° e al 31 agosto non si calcola (cosiddetta sospensione feriale dei termini). In buona sostanza, è come se questi 31 giorni non esistessero sul calendario, facendo così slittare il termine in avanti. 

Il termine per versare il prezzo di aggiudicazione dell’immobile, così come fissato nel provvedimento che ha disposto la vendita, decorre dall’aggiudicazione definitiva, cioè dal momento in cui risulta che la domanda di aumento non è stata presentata o, pur presentata, non era ammissibile.

Che succede se chi vince all’asta non può pagare il prezzo?

Occupiamoci ora del caso di inadempienza dell’aggiudicatario. Se, nel termine stabilito, l’aggiudicatario non può o non vuole pagare il prezzo offerto, il giudice dell’esecuzione lo dichiara decaduto dall’aggiudicazione e dispone un nuovo incanto. La conseguenza è la perdita della cauzione a titolo di multa.

Se però il versamento del prezzo era rateizzato e non viene versata neanche una sola rata entro 10 giorni dalla scadenza del termine, il giudice dispone a titolo di multa anche la perdita delle rate già versate.

Se all’aggiudicatario era stato consentito di ottenere il possesso provvisorio del bene, il giudice gli ordina il rilascio dell’immobile in favore del custode.

Le conseguenze negative per l’aggiudicatario inadempiente non si fermano qui. Se all’esito del nuovo incanto il prezzo ricavato (sommati gli importi già trattenuti a titolo di multa) dovesse essere inferiore a quello della precedente aggiudicazione, il precedente aggiudicatario che non ha pagato è tenuto a versare la differenza. A tale scopo, il giudice pronuncia decreto di condanna che costituisce titolo esecutivo in favore dei creditori ai quali, in sede di distribuzione, è stato attribuito il credito relativo a tali somme.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube