Diritto e Fisco | Articoli

Donazione: garanzie del donante

24 Dicembre 2021
Donazione: garanzie del donante

Garanzia per difetti della casa e per l’evizione: quali sono gli obblighi in capo al donante. 

«A caval donato non si guarda in bocca», dice un detto. Sicché, chi riceve in donazione un oggetto e poi si accorge che questo è difettoso, non può far nulla per chiederne la sostituzione con uno perfetto. Tuttavia, la legge prevede, anche in caso di donazione, delle garanzie che il donante è tenuto a prestare. Si tratta di una duplice tutela: quella per il caso di consegna di un bene viziato e quello per l’eventualità di una rivendicazione da parte di un terzo presunto proprietario del bene stesso.

Queste due ipotesi sono disciplinate rispettivamente dagli articoli 798 e 797 del Codice civile. Vediamo meglio come funziona la garanzia del donante nella donazione.

Garanzia per i difetti della cosa

In base a quanto stabilito dal Codice civile, il donante non è tenuto a garantire il donatario dai difetti della cosa donata, a meno che non si sia impegnato in tal senso con un apposito patto. Questo significa che se il bene dovesse risultare viziato (si pensi a una casa con gravi difetti strutturali che necessiti di ristrutturazione) egli non ne è responsabile. 

In un solo caso il donante può essere chiamato a risarcire il danno al donatario qualora il bene donato risulti viziato: quando, consapevole di tale vizio, lo abbia taciuto in malafede (cioè quando questi pur conoscendo i vizi della cosa donata li abbia volutamente tenuti nascosti al donatario). A ciò si aggiunge, come detto, l’ipotesi in cui il donante abbia volontariamente assunto la garanzia con un patto espresso oppure con dichiarazioni o fatti inequivocabili.

Ad ogni modo, la responsabilità del donante ricorre solo se i vizi sono:

  • materiali e hanno reso il bene inidoneo all’uso cui è destinato diminuendone in modo apprezzabile il valore;
  • occulti ed erano sconosciuti al donatario e quest’ultimo non poteva facilmente individuarli nel momento in cui si è perfezionata la donazione. Quindi, se il donatario conosceva i difetti della cosa donata o li avrebbe potuti conoscere con l’ordinaria diligenza, non può poi sollevare contestazioni.

Rivendicazione del terzo

La seconda garanzia che il donante è tenuto a prestare in caso di donazione è la cosiddetta evizione. In pratica, se dopo la donazione un terzo dovesse rivendicare la proprietà del bene donato ed il giudice dovesse dargli ragione, il donante è tenuto a garantire il donatario solo in tre casi:

  • se ha espressamente promesso la garanzia al donatario; 
  • se la rivendicazione da parte del terzo è conseguenza di un comportamento del donante. Si pensi al donante che, dopo aver intestato la propria casa al donatario e prima che questa trascriva la donazione nei registri immobiliari, la venda a un terzo;
  • se si tratta di donazione che impone oneri al donatario, o di donazione rimuneratoria, nei quali casi la garanzia è dovuta fino alla concorrenza dell’ammontare degli oneri o dell’entità delle prestazioni ricevute dal donante.

Il donatario, in questo caso, può richiedere al donante il valore del bene di cui è stato privato e il rimborso delle spese sostenute per restituire il bene stesso.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube