Diritto e Fisco | Articoli

Due lavori part time presso due enti locali sono possibili?

24 Dicembre 2021
Due lavori part time presso due enti locali sono possibili?

Doppio lavoro per chi è un pubblico dipendente presso Regioni e Comuni: cosa prevede la legge? 

Un lettore, dipendente con un contratto part-time con la Regione (tre giorni a settimana), si chiede se, nei restanti giorni della settimana, può accettare un incarico presso un Comune. Insomma, sono possibili due lavori part time presso due enti locali?

Come a tutti noto, l’articolo 53 del D.lgs. 165/2001 (Testo unico del pubblico impiego) detta una specifica disciplina su incompatibilità e cumulo di impieghi. La normativa è arricchita dagli articoli 60 e seguenti del Dpr 3/1957 (Testo unico degli impiegati civili dello Stato).

In particolare, secondo l’articolo 65 di tale Testo unico, «gli impieghi pubblici non sono cumulabili, salvo le eccezioni stabilite da leggi speciali». Tuttavia, in deroga a tale principio, a norma dell’articolo 1, comma 58-bis, della legge 662/1996, i dipendenti degli enti locali possono svolgere prestazioni per conto di altri enti, previa autorizzazione rilasciata dall’amministrazione di appartenenza. Inoltre, secondo l’articolo 92, comma 1, del D.lgs. 267/2000 (Testo unico degli enti locali), i dipendenti degli enti locali a tempo parziale, purché autorizzati dall’amministrazione di appartenenza, possono prestare attività lavorativa presso altri enti.

Nel caso descritto dal quesito, quindi, pur non essendo l’amministrazione di appartenenza ente locale in senso stretto ma applicandosi la medesima disciplina contrattuale, si ritiene che il cumulo di impieghi e/o incarichi sia possibile, sempre previa autorizzazione dell’amministrazione di appartenenza.

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube