Diritto e Fisco | Articoli

È legale comprare sigarette online?

28 Aprile 2022 | Autore:
È legale comprare sigarette online?

È possibile acquistare in Internet tabacchi e suoi lavorati? Come funziona la consegna a domicilio? Quando si rischia il contrabbando?

Il fumo fa male, ma è legale. Che lo Stato abbia il monopolio esclusivo di un prodotto così dannoso è un controsenso che fa pensare ma sul quale oramai c’è ben poco da dire, in quanto sono decenni che è così. In tempo di commercio elettronico (il cosiddetto “e-commerce”), non occorre oramai quasi più recarsi presso un negozio: tutto ciò che serve viene spedito comodamente a casa. Ciò vale anche per il tabacco? È legale comprare sigarette online?

Con questo articolo vedremo se è possibile acquistare in Internet un pacchetto di sigarette o altri prodotti a base di tabacco (i sigari, ad esempio). Sin da subito va però fatta una differenza: una cosa è l’acquisto online delle sigarette, altra è avvalersi di servizi che consentono di ricevere il prodotto a domicilio. Nel primo caso, infatti, il bene si compra online, esattamente come si farebbe per un oggetto su Amazon; nel secondo, invece, ci si avvale di un servizio per cui una persona si reca presso la tabaccheria e poi porta il pacchetto a casa del compratore. È legale acquistare sigarette in Internet? Scopriamolo insieme.

Sigarette: cos’è il monopolio dello Stato?

La vendita del tabacco e di tutti i suoi lavorati è esclusiva dello Stato, il quale ne detiene il monopolio. Vendere tabacco lavorato senza autorizzazione e privo di certificazione statale è dunque illegale: il rischio è quello di incorrere nel reato di contrabbando.

Ma non solo. Allo Stato è attribuita in via esclusiva anche l’attività di controllo sulla produzione e distribuzione dei tabacchi lavorati, dei prodotti liquidi da inalazione (tipici delle sigarette elettroniche), con o senza nicotina, nonché degli accessori al consumo dei tabacchi da fumo (come cartine e filtri utilizzati per arrotolare sigarette).

Il monopolio sui tabacchi e su tutti i suoi lavorati è concretamente esercitato, per conto dello Stato, dall’Agenzie delle dogane e dei monopoli (Adm).

Dove si comprano le sigarette?

Poiché lo Stato esercita il monopolio sulla vendita dei tabacchi, le sigarette possono essere acquistate solamente dai rivenditori autorizzati, cioè presso i negozi che hanno ottenuto la licenza dallo Stato.

Tali negozi sono le tabaccherie, le quali possono esercitare solamente a determinate condizioni di legge. Per approfondire questo specifico argomento, si legga l’articolo dal titolo Licenza tabacchi: normativa, requisiti e funzionamento.

È legale acquistare sigarette in Internet?

È legale comprare sigarette e tabacchi online? No, a meno che il rivenditore non sia espressamente autorizzato dallo Stato anche alla vendita tramite Internet.

Al momento, però, non è dato rinvenire alcun sito italiano che ha il permesso dello Stato di vendere online le sigarette. Da tanto deriva che è illegale acquistare sigarette in Internet.

Il rischio è di commettere il reato di contrabbando, punito con la reclusione da due a cinque anni [1]. Il crimine però scatta solamente se si acquistano quantità di tabacco superiori ai dieci chili. Nel caso di quantità inferiori, scatta solamente la sanzione amministrativa pecuniaria.

In sintesi, il contrabbando di sigarette nell’ordinamento italiano è sanzionato diversamente a seconda della quantità di tabacco:

  • se la condotta illecita ha ad oggetto un quantitativo al di sotto dei 10 kg di tabacco, la stessa sarà configurata alla stregua di un mero illecito amministrativo;
  • al di sopra di tale soglia, saremo in presenza di un delitto sanzionato con la pena della reclusione compresa tra i 2 e i 5 anni.

Nello stesso reato si incorre se l’acquisto online di sigarette è avvenuto su un sito straniero, che non ha sede in Italia.

In pratica, per acquistare le sigarette non resta che recarsi fisicamente presso una tabaccheria. Ciò però non significa che l’acquisto deve essere obbligatoriamente concluso di persona da colui che intende fumare il tabacco. È qui che entrano in gioco quei servizi (legali) che consentono di farsi portare le sigarette a domicilio. Vediamo di cosa si tratta.

Sigarette a domicilio: è legale?

È legale farsi portare le sigarette a casa? Sì: esistono diverse app che consentono di avvalersi di un vero e proprio servizio a domicilio delle sigarette.

La differenza con l’acquisto online (che è illecito) sta in questo: la consegna a domicilio presuppone l’acquisto delle sigarette presso una tabaccheria autorizzata. In altre parole, il servizio consente di mandare qualcun altro a comprare il tabacco, il quale poi provvederà anche a recapitare quanto comprato.

Ad esempio, l’app Walà consente di contattare una delle tabaccherie aderenti al servizio presenti nelle vicinanze per prenotare il proprio pacchetto di sigarette. Dopodiché, sarà possibile farsele recapitare direttamente a casa, dal tabaccaio o da altra persona.

Questo metodo di acquisto delle sigarette è perfettamente legale perché, come già ricordato, la compera avviene presso un rivenditore fisico munito di regolare licenza.


note

[1] Art. 291-bis d. P.R. n. 43/1973 (Testo unico leggi doganali).

Autore immagine: canva.com/


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube