Diritto e Fisco | Articoli

Libretti postali: se vuoi prelevare non puoi più prelevare (facilmente)

24 Luglio 2014
Libretti postali: se vuoi prelevare non puoi più prelevare (facilmente)

Nuove regole per i prelievi e poca trasparenza nelle comunicazioni con la clientela. 

Dal primo gennaio scorso chi possiede un libretto postale potrà prelevare in contanti in qualsiasi ufficio postale solo importi fino a 1.000 euro.

Non c’entra, in questo caso, il divieto di pagamenti sotto la soglia della tracciabilità (di cui abbiamo già parlato in questo articolo: “Pagamento in contanti: quando si rischia”).

In verità, resta sempre possibile prelevare una somma maggiore, ma con una difficoltà in più per il cliente risparmiatore. Questi infatti, per poter ritirare somme superiori a mille euro dovrà andare all’ufficio postale in cui è stato aperto il libretto o presentare la Carta libretto postale, rilasciata gratuitamente dalle Poste su richiesta del titolare, che opera sul circuito Postamat.

Ricordiamo che i prelievi superiori ai 1.000 euro sono possibili solo per i possessori di libretti nominativi e non per quelli al portatore, che non possono, secondo la normativa, avere comunque un saldo superiore o pari ai 1.000 euro (leggi “Libretti di risparmio al portatore entro 999,99 euro”): frutto questo di una delle tante e recenti manovre dei vari decreti “salva” Italia.

Insomma, l’ennesimo modo per scoraggiare l’uso del contante e il prelievo di somme cash di denaro.

Peccato che queste novità siano entrate in vigore senza che le Poste ne abbiano dato comunicazione personale ai titolari dei libretti postali, come previsto dalla legge.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube