Diritto e Fisco | Articoli

Amministratore di condominio e agente immobiliare: sono compatibili?

9 Maggio 2022 | Autore:
Amministratore di condominio e agente immobiliare: sono compatibili?

Quali sono i requisiti per diventare amministratore? Si può gestire l’edificio che si sta cercando di mettere in vendita?

L’amministratore di condominio deve gestire un intero fabbricato, talvolta abitato da decine e decine di persone. Un compito spesso ingrato, che richiede anche capacità conciliative. La delicatezza di questo ruolo è tale che la legge ha imposto che possa essere assunto solo da persone che hanno determinati requisiti. Tra questi non v’è quello dell’esclusività; in altre parole, chi fa l’amministratore può esercitare anche un altro mestiere. Ad esempio, molti amministratori sono avvocati, geometri o commercialisti. Con questo articolo ci occuperemo di uno specifico punto: amministratore di condominio e agente immobiliare sono compatibili?

Si tratta di una domanda piuttosto ricorrente in rete a cui la giurisprudenza ha fornito una risposta che, però, non sembra essere condivisa dal governo. Come vedremo, la risposta al quesito dipende dalla concreta presenza di conflitti d’interesse. Amministratore di condominio e agente immobiliare sono compatibili? Scopriamolo insieme.

Requisiti amministratore condominio: quali sono?

Come anticipato in apertura, la legge stabilisce che l’amministratore di condominio debba possedere alcuni requisiti per poter assumere questo incarico.

Come spiegato nell’articolo Chi può fare l’amministratore condominiale, un soggetto che vuole svolgere questa professione deve:

  • aver conseguito un diploma di scuola secondaria (requisito che non serve se l’amministratore è anche condomino dell’edificio che gestisce);
  • aver frequentato un corso di formazione iniziale e continuare a frequentare periodicamente i corsi di aggiornamento (requisito che non serve se l’amministratore è anche condomino dell’edificio che gestisce);
  • godere dei diritti civili e dei requisiti di onorabilità (cioè, non deve essere sottoposto a misure di prevenzione, non deve essere interdetto o inabilitato, il suo nome non deve risultare annotato nell’elenco dei protesti cambiari, non deve aver riportato condanne per delitti contro la Pubblica Amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commissiona la pena della reclusione da un minimo di due a un massimo di cinque anni).

La carica di amministratore di condominio può essere ricoperta sia da una persona fisica che da una società di persone (Snc, Sas, società semplice) o di capitali (Srl, Spa, Sapa).

Amministratore: cosa succede se perde i requisiti?

Se, durante il mandato, l’amministratore perde anche uno solo dei requisiti appena indicati, cessa automaticamente dall’incarico. In tal caso, ciascun condomino può convocare senza formalità l’assemblea per la nomina di un nuovo amministratore.

Amministratore condominio: può fare l’agente immobiliare?

La giurisprudenza [1] ha stabilito che l’attività di amministratore di condominio è compatibile con quella di agente immobiliare. Non c’è infatti alcuna norma di legge che stabilisce un’incompatibilità del genere, né i requisiti previsti dalla disciplina condominiale impediscono all’amministratore di svolgere anche la professione di agente immobiliare.

In teoria, dunque, l’agente immobiliare può essere nominato amministratore di un condominio.

I problemi possono sorgere, però, se l’agente immobiliare che si sta occupando della vendita o dell’acquisto di un edificio sia, contemporaneamente, anche amministratore dello stesso fabbricato. In un caso del genere, infatti, potrebbe esservi un conflitto di interessi.

Interpellato sul punto, il ministero dello Sviluppo Economico [2] ha stabilito che l’attività di mediatore in campo immobiliare è incompatibile con «l’esercizio di professioni intellettuali afferenti al medesimo settore merceologico per cui si esercita l’attività di mediazione» [3]. Inoltre, tale attività è sempre incompatibile in caso di conflitto di interessi.

Secondo il Ministero, dunque, anche volendo escludere che il ruolo di amministratore sia equiparabile a una professione intellettuale, rimarrebbe l’incompatibilità tutte le volte in cui il soggetto agisce in conflitto di interessi.

Vi sarebbe un evidente conflitto di interesse per il mediatore immobiliare che, contemporaneamente, cura per il proprio cliente la vendita o l’acquisto di un immobile che egli stesso amministra e gestisce per conto del condominio.

In casi del genere, la conseguenza sarebbe l’inibizione dalla professione di mediatore.

Amministratore condominio e agente immobiliare: c’è incompatibilità?

Come visto nel precedente paragrafo, non c’è unanimità di vedute a proposito della compatibilità tra amministratore di condominio e agente immobiliare. Possiamo però azzardare queste soluzioni:

  • c’è compatibilità, se l’agente immobiliare non si occupa, cioè non cerca di vendere/acquistare, il fabbricato che amministra. In questo caso, infatti, non ci sarebbero conflitti d’interesse;
  • c’è incompatibilità, invece, se l’agente immobiliare lavora per vendere/acquistare il fabbricato che amministra, sussistendo in questo caso un evidente conflitto d’interesse.

Anche in quest’ultimo caso, però, non è certo che l’amministratore decada dal proprio incarico, in quanto la legge dice solo che gli può essere inibita la professione di agente, ma non di continuare a gestire il condominio.

In definitiva: l’agente immobiliare può anche amministrare un condominio, purché non sia il fabbricato che sta cercando di vendere in qualità di agente.


note

[1] Trib. Genova, sent. n. 1684 del 14 luglio 2021.

[2] Mise, nota del 22 maggio 2019.

[3] Art. 5, comma 3, legge n. 39/1989.

Autore immagine: canva.com/


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. il MI.SE. ( non uno qualsiasi ) è dal 2013 che risponde agli interpelli argomentando e fornendo la ratio normativa corretta. Con tutto il rispetto possibile vorrei dissentire ed evidenziare che non esiste contraria giurisprudenza corrente salvo saltuarie / occasionali / discutibili sentenze che dipendono dallo specifico della vertenza. Si può quindi contribuire alla chiarezza sostenendo che sussiste certa incompatibilità per una pluralità di ragioni che non si riassumono in due righe.
    Grazie.

  2. Chi è abilitato ad una professione, non potrebbero svolgere altre attività, esempio: amministratore di condominio.
    Secondo giurisprudenza in alcune circostanze si:
    Tuttavia se un agente immobiliare svolge anche la funzione di amministratore di condominio non potrebbe vendere immobili dove svolge la funzione di amministratore; si può superare l’ostacolo affidando la vendita ad un amico agente immobiliare ed avere anche un riconoscimento “occulto” per la vendita andata a buon fine.
    Mentre per gli avvocati sarebbe sempre vietata altra attività oltre la professione forense, perchè nel caso di specie basterebbe una controversia legale per rendere incompatibile la funzione di amministratore di condominio con la professione di avvocato.
    Il professionista deve fare solo la professione, l’amministratore di condominio anche se deve avere delle specifiche tecniche nel campo edilizio, codice civile, penale e leggi di riferimento, non deve essere asservito ad una professione che richiede l’iscrizione ad un albo professionale.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube