Diritto e Fisco | Articoli

Passaporto più caro ma senza l’onere del bollo

2 Agosto 2014
Passaporto più caro ma senza l’onere del bollo

Sto per fare un viaggio all’estero, fuori dall’Unione Europea: non mi è chiaro se devo apportare la marca da bollo telematica sul passaporto.

Le nuove norme sui passaporti [1] cambiano la ripartizione delle spese per il rilascio e il rinnovo del documento.

Il rilascio del passaporto, per tutti coloro che lo richiederanno dal 24 giugno 2014, sarà più caro di prima, passando dai 40,29 euro attuali a 73,50. A questo si aggiunge, invariato, il costo per il libretto: 42,50 euro. La novità in positivo riguarda il bollo annuale da 40,29 euro, che i possessori di passaporto ora non dovranno più pagare. Fino ad oggi infatti il bollo era dovuto ogni anno in caso di viaggi fuori dai confini europei.

In sintesi, d’ora in avanti, il passaporto costerà 116 euro (73,50 + 42,50) in totale al momento del rilascio, e da quel momento non ci saranno più ulteriori adempimenti o imposte da pagare fino alla scadenza del documento (avente validità dieci anni).

Mentre per tutti coloro che erano già in possesso del passaporto e vorranno solo rinnovarlo non sarà necessario chiedere un nuovo rilascio. Questi soggetti potranno, invece, beneficiare – al pari dei nuovi richiedenti – della cancellazione della tassa annuale. Non sarà necessario più acquistare la marca da bollo nemmeno in questi casi, perché la normativa ha sanato anche i passaporti che sono già in vigore, quindi anche chi avesse un passaporto rilasciato nel 2006 e che scade (ad esempio) nel 2016, potrà viaggiare fino a quella data senza dover pagare più nulla.


note

[1] L. n. 89/2014, di conversione del Dl 66/2014.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube