| Editoriale

Il lavoratore può chiedere le ferie alla scadenza della malattia

3 Agosto 2014


Il lavoratore può chiedere le ferie alla scadenza della malattia

> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 Agosto 2014



Per evitare il superamento del comporto, chi va oltre il tetto delle assenze può chiedere le ferie, ma deve farlo in modo formale.

Il lavoratore dipendente in malattia, allo scadere del termine di comporto – oltre il quale deve far rientro al lavoro, pena il licenziamento – può chiedere al datore di concedergli le ferie: ciò per poter continuare ad assentarsi dal lavoro.

La richiesta di ferie, in tal caso, andrà formalizzata in modo espresso; altrimenti il rischio è quello che, in assenza di prove circa la presentazione di tale domanda (per esempio, qualora sia stata fatta oralmente), si possa essere licenziati per superamento del periodo di comporto.

A dirlo è una recente sentenza della Cassazione [1].

Il lavoratore – afferma la Suprema Corte – può sostituire alla malattia la fruizione delle ferie onde sospendere il decorso del periodo di comporto. Non c’è quindi alcuna incompatibilità tra ferie e malattia.

Non sarebbe infatti corretto impedire al dipendente il diritto alle ferie per via delle sue condizioni psico-fisiche inidonee che gli impedirebbero il loro pieno godimento.

Nel caso, infatti, di rischio di perdita del posto per via del superamento del comporto, non opera il criterio della sospensione delle ferie e del loro spostamento al termine della malattia: in tal caso, infatti, si renderebbe impossibile l’effettiva fruizione delle ferie.

Inoltre, il lavoratore che, assente per malattia e impossibilitato a riprendere servizio, intenda evitare la perdita del posto per il superamento del limite, deve comunque presentare formalmente la richiesta di fruizione delle ferie, affinché il datore possa concedergli la possibilità di usufruirne durante la malattia.


note

[1] Cass. sent. n. 17538/14.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI