Ipoteche, cancellazioni più facili

7 Agosto 2014
Ipoteche, cancellazioni più facili

Ipoteche iscritte da oltre 20 anni e non rinnovate: via libera al procedimento semplificato.

 

L’agenzia delle Entrate ha aggiornato le specifiche tecniche delle comunicazioni di cancellazione delle ipoteche per consentire l’utilizzo del procedimento semplificato, non solo per i mutui e i finanziamenti stipulati dal 2 giugno 2007, ma anche le ipoteche iscritte da oltre 20 anni e non rinnovate.

Dal 1° gennaio 2015 i soggetti che esercitano “attività bancaria o finanziaria e gli enti di previdenza obbligatoria” dovranno trasmettere al conservatore dei registri immobiliari la comunicazione relativa alla quietanza attestante la data di estinzione dell’obbligazione [1], utilizzando le specifiche tecniche contenute nell’allegato A del provvedimento dell’agenzia delle Entrate 29 luglio 2014.

Dal 1° settembre 2014 partirà la fase transitoria che prevede la possibilità di utilizzare alternativamente il doppio canale, l’invio in base alle nuove specifiche tecniche oppure quello utilizzando le specifiche del provvedimento del direttore dell’agenzia del Territorio 9 ottobre 2007, che terminerà di avere efficacia dal 2015.

Fino al 31 dicembre 2014, quindi, sarà possibile utilizzare entrambe le specifiche.

Dal prossimo anno rimarranno salve, laddove compatibili, le disposizioni dei provvedimenti del direttore dell’agenzia del Territorio 25 maggio 2007, 9 ottobre 2007, 29 gennaio 2008 e 25 giugno 2012.

Il procedimento semplificato di cancellazione delle ipoteche iscritte a garanzia di mutui stipulati o accollati a seguito di frazionamento, ancorché annotate su titoli cambiari, è disciplinato dal Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia [2].

Queste regole si applicano ai mutui e ai finanziamenti, anche non fondiari, concessi da banche e intermediari finanziari ovvero concessi da enti di previdenza obbligatoria ai propri dipendenti o iscritti, stipulati a decorrere dal 2 giugno 2007.

Il provvedimento 9 ottobre 2007 già definiva le modalità e le specifiche tecniche relative alla forma e alla trasmissione telematica di queste comunicazioni, ma la legge [3] ha successivamente esteso il procedimento semplificato di cancellazione [1] anche alle ipoteche iscritte da oltre 20 anni e non rinnovate [4].

Con il provvedimento del 29 luglio 2014, quindi, l’agenzia delle Entrate ha aggiornato le specifiche tecniche della comunicazione, recependo questa estensione.


note

[1] Art. 40-bis e 161, decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385.

[2] Art. 40-bis, decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385

[3] DL 2 marzo 2012, n. 16, modificando l’articolo 161, comma 7-quinquies, decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385.

[4] ai sensi dell’art. 2847 cod. civ.

Autore immagine: 123rf com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube